18 dicembre 2013 - Cesena, Politica, Società

Orte Mestre, i 5 Stelle stanno con "Or.Me"

CESENA - Il MoVimento 5 Stelle Nazionale e il MoVimento 5 Stelle Cesena si oppongono in maniera determinata alla realizzazione dell'Autostrada E45 / E55 Orte Mestre, un'opera per gli attivisti inutile, costosa, dannosa per l'ambiente, "che andrebbe a costituire un doppione della A1 e opera che non è in realtà inserita tra le infrastrutture prioritarie previste dall'Unione Europea".

Il Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica, ha approvato l'8 novembre 2013, il progetto della Orte-Mestre, che rientra nei corridoi europei dei progetti TEN-T. Il progetto di ammodernamento della E45 rientra nell’ambito della realizzazione del corridoio Ten-T di viabilità autostradale da Orte (svincolo d’interconnessione con l’A1) a Mestre (svincolo d’interconnessione con l’A4 e con il Passante di Mestre) attraverso il potenziamento degli attuali itinerari serviti dalle infrastrutture E45 ed E55, per un percorso di 396 chilometri (con139 chilometri di ponti e viadotti, 64 chilometri di gallerie, 20 cavalcavia, 226 sottovia, 83 svincoli e senza contare le migliaia di ettari che inevitabilmente la legge del mercato porterà a cementificare nelle aree adiacenti a questi ultimi) attraversando Lazio, Umbria, Toscana, Emilia-Romagna e Veneto, interessando 11 province e 48 Comuni.

Il costo complessivo dell'opera ammonta a circa 9 miliardi e 850 milioni di euro, tutti da ricavare da investimenti, tranne circa 2 miliardi, grazie agli sconti fiscali da riconoscere al concessionario nella fase di gestione, al posto del finanziamento pubblico immediato nella fase di costruzione. "In proposito dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti apprendiamo che si tratta di un'opera di interesse pubblico che verrà realizzata in project financing - spiega Natascia Guiduzzi consigliere 5 stelle di Cesena - il cui costo sarà quindi coperto da capitali privati finanziati con la concessione sul pedaggio autostradale e attività connesse per la durata di 49 anni. Un opera che in buona parte è stata pagata e sarà pagata da tutti i cittadini, in gestione per 49 anni ad un privato?"

I cinque stelle sono inoltre preoccupati per il fattore traffico leggero nella Valle del Savio, soprattutto quello pendolare che si riverserà, secondo le loro stime, sulla adiacente strada provinciale che da Cesena porta a Bagno di Romagna, con pesanti ripercussionio su viabilità e inquinamento per i Centri dei Comuni e frazioni attraversati e soprattutto con costi di manutenzione ingenti che si riverseranno, anche quelli, sulle casse degli enti locali.

"Per questo nei giorni scorsi abbiamo presentato una mozione, in discussione nel Consiglio Comunale di giovedi 19 dicembre  - continua il consigliere Guiduzzi - per impegnare il Sindaco e la Giunta di Cesena, a tenere costantemente informati i cittadini, a tenere informate le forze di opposizione in modo da poter essere sentinelle di tutto ciò che viene deciso in merito a questa opera".

In particolare  i pentastellati hanno chiesto di impegnare il Sindaco a dichiarasi contrario all'esproprio di territorio Comunale.

 

"La Rete Nazionale Stop Orte-Mestre, che noi del MoVimento 5 Stelle Cesena appoggiamo con forza - va avanti la consigliera Guiduzzi - si oppone fermamente a questa follia, soprattutto per il fatto che le alternative esistono, sono più economiche e sostenibili, ma che sono state completamente ignorate, come la messa in sicurezza dell’attuale SS309 Romea, la messa in sicurezza della E45, deviazione del traffico pesante sulla A13, potenziamento del trasporto ferroviario e dove possibile del trasporto fluvio-marittimo".

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.