12 dicembre 2013 - Cesena, Cultura, Società

Cesena, si inaugura una nuova era per la cultura e la conoscenza

CESENA - Con l’inaugurazione fissata per sabato 14 dicembre arriva al traguardo il progetto di ampliamento e di riorganizzazione del complesso della  Biblioteca Malatestiana, che porterà ad una profonda innovazione dei servizi bibliotecari, aprendo così una nuova stagione dell’istituzione culturale più importante di Cesena.

 

“L’idea è quella di far diventare la nuova biblioteca una ‘piazza’ in cui si incontrino  tutti i tipi di pubblico - bambini, studenti, lettori, ricercatori - e si incrocino le idee – ha spiegato il sindaco di Cesena Paolo Lucchi nel corso della presentazione alla stampa del progetto. 

Nel progetto di recupero e riorganizzazione degli spazi sono state eliminate le barriere architettoniche che finora hanno ostacolato l’accesso alla parte quattrocentesca della biblioteca, oggi finalmente raggiungibile anche in sedia a rotelle.

 

L’edificio dal 1861 fino al 2006 ha ospitato il Liceo classico “Vincenzo Monti”, ma oggi viene ribattezzata la ‘nuova Malatestiana’ permettendo al plesso di raggiungere i 6 mila metri quadri, tutti dediti all’arte e alla cultura. L’importo complessivo dei due lotti di lavori che hanno interessato la struttura è pari a 8 milioni e 400mila euro, di cui 723mila euro sono stati finanziati dalla Regione, mentre 1 milione e 174mila euro è atteso dal Ministero dei Beni Culturali, sulla base di un accordo di Programma. Per ora dallo stato sono stati già erogati 170mila euro.  

 

Il cuore della nuova ala è rappresentato dalla ‘piazzetta delle idee’, ricavata nello spazio dell’ex palestra del Liceo. Allestita con sedute e postazioni internet questo luogo mette a disposizione dei lettori circa 10mila volumi di recente pubblicazione, sistemati a scaffale aperto.  

Altri 50mila volumi di lettura e consultazione sono disponibili – sempre a scaffale aperto, ma collocati secondo la Classificazione Dewey  -  nella vecchia ala.

 

La sezione ‘Ragazzi’, articolata in quattro locali fra salette e spazi polivalenti, mette a disposizione circa 5000 libri a scaffale aperto, organizzati per fasce di età.

Nel piano interrato è stato costruito ex novo un locale di circa 400 mq destinato a deposito librario.

 

Al primo piano l’Aula Magna, con 80 posti a sedere, destinata a diventare sede deputata per incontri e attività culturali. Sul retro di  questo spazio è collocata la saletta in cui è stata trasferita la sezione dedicata alla storia locale.

 

All’ultimo piano si trovano tre sale di studio, in grado di ospitare circa 100 utenti. Queste postazioni si affiancano alle altre 100 rimaste disponibili nella vecchia ala e in questo modo raddoppiano gli spazi dedicati allo studio e alla consultazione.

 

Dopo anni di lavoro, la nuova ala della Malatestiana è pronta e la città celebra questo evento sabato 14 dicembre, con un’intera giornata festa. Il taglio del nastro della nuova Malatestiana si terrà alle ore 12.00 e già dalle 15.30 l’attività della biblioteca prenderà il via, inaugurando così una nuova epoca della cultura e della conoscenza

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.