14 novembre 2013 - Cesena, Cronaca, Economia & Lavoro, Società

Cesena, stanziato 1,5 milioni di euro per il recupero del Centro Sociale Fiorita

La terza variazione di bilancio prevede anche la realizzazione di 8 nuovi alloggi popolari

CESENA - Anche con la terza variazione di bilancio il Comune di Cesena mantiene invariata l’addizionale Irpef e le aliquote IMU.

 

“Potrebbe apparire una non notizia – commentano il Sindaco Paolo Lucchi e il Vicesindaco Carlo Battistini – ma in realtà questo è il dato più rilevante. Ai Comuni è stato concesso tempo fino al 30 novembre per chiudere i bilanci e rivedere le imposte locali, e in vista di questa scadenza più di un quarto delle amministrazioni comunali italiane ha scelto di  aumentare l’addizionale Irpef, e anzi molti hanno deciso di applicare l’aliquota massima dello 0,8%". 

 

Secondo recenti proiezioni, a livello nazionale la media dell'addizionale IRPEF comunale passerà dai 129 euro dello scorso anno ai 140 euro di adesso. Cesena, invece mantiene ha scelto la via "dolce" mantenendo un’aliquota allo 0,4% con soglia di esenzione a  10.000  euro.

 

"Nonostante ciò - continuano Battistini e Lucchi - siamo riusciti ad aggiornare il quadro delle finanze comunali, reso più complesso dalle modifiche normative intervenute nel corso dell’anno,  prima fra tutte la cancellazione dell’IMU prima casa: nonostante il mancato introito e le ancora non del tutto certe modalità di compensazione, siamo riusciti ad assestare la nostra contabilità, mantenendo il livello dei servizi”.

 

La proposta di variazione,che dovrà presto essere sottoposta all’esame del Consiglio, prevede alcune modifiche significative alla voce spese per investimenti:

prima di tutto è stato ancito ufficialmente il trasferimento al 2014, in attesa dei contributi regionali, non ancora sbloccati di 3 milioni e 100mila euro, fondi necessari per la riqualificazione di piazza della Libertà.

 

Nel bilancio, inoltre trova spazio la considerevole somma di 1 milione e 576mila euro per la riqualificazione dell’immobile del centro sociale Fiorita, all’interno del quale saranno realizzati 8 alloggi di edilizia residenziale pubblica.

 

Fra le altri voci, si segnala anche un incremento di 185mila euro per la manutenzione straordinaria degli immobili pubblici e di 150mila euro per la manutenzione straordinaria degli impianti sportivi, mentre si abbassa di 150mila euro la spesa prevista per la parte di competenza del Comune della Gronda –Bretella, a causa della ripartizione fra gli enti del ribasso d’asta.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.