4 novembre 2013 - Cesena, Cronaca, Economia & Lavoro, Società

Trasparenza al primo posto

Disponibile il report semestrale di Cesena sull società a partecipazione comunale

CESENA - Continua l’impegno da parte del Comune di Cesena per il monitoraggio costante delle società a partecipazione comunale. Oggi è stato inviato ai consiglieri comunali il report semestrale aggiornato al 30 giugno 2013, che fotografa lo stato di salute e le attività delle società.

 

Guardando alle società controllate (cioè quelle con partecipazione superiore al 50%), la situazione contabile al 30 giugno 2013 evidenzia risultati superiori al budget per la società “Energie per la città” (100%), da ricondurre principalmente ai ricavi della campagna “Calore Pulito”.

 

In linea con il budget previsto si pongono  Filiera Ortofrutticola Romagnola Soc.Cons.p.A (99,75%) e Cesena Fiera (71,58%). Per quanto riguarda la società di trasformazione urbana Novello S.p.A. (100%), il contributo annuale per la gestione, stabilito in convenzione, consentirà la copertura dei costi valutati e sostenuti per il 2013, mentre è più articolato, ma sempre positivo, il quadro relativo a Valore Città S.r.l (100%), consolidato anche dalle vendite effettuate nel secondo semestre 2013.

 

Tra le società collegate (cioè con partecipazione tra il  20 ed il 50%), il preconsuntivo 2012 di Unica Reti spa (32,32%) conferma un andamento positivo, come Technè (50%), che si presenta in una situazione di sostanziale pareggio. In linea con il budget preventivato anche Ser.In.Ar (37,95%), che pure sta attraversando una fase di ridefinizione della propria mission.

 

Fra le altre partecipazioni societarie del Comune di Cesena, nel primo semestre 2013 registra ottimi risultati per Romagna Acque (9,28%) che prevede un risultato economico superiore al budget di 2,5 milioni di euro.

 

Nei primi sei mesi dell’anno anche  Hera mette a segno una crescita delle principali voci di conto economico, soprattutto grazie all'ampliamento del perimetro di attività in seguito alla fusione per incorporazione di Acegas-Aps Holding. Si conferma in linea con il budget l’andamento di Fa.Ce. (11,61%) che gestisce le farmacie comunali, mentre per Acer (19,61%), la verifica di metà anno non evidenzia elementi che alterino significativamente gli equilibri economici del bilancio di previsione.

 

Per quanto riguarda Start Romagna (18,08%), è stato approvato in ritardo – solo pochi mesi fa – il bilancio consuntivo 2012 (che si era chiuso in perdita) e ora il nuovo Consiglio di Amministrazione, nominato a fine agosto, è impegnato nella predisposizione del piano di efficientamento aziendale. 

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.