10 ottobre 2013 - Cesena, Cronaca, Società

Cesena, la Municipale individua un pirata della strada

Gli agenti pizzicano anche due automobilisti alla guida sotto l’effetto dell’alcol

CESENA -  Un ‘pirata della strada’ individuato e deferito all’autorità giudiziaria, un automobilista sorpreso alla guida senza patente e in stato di ebbrezza, un altro che si è visto ritirare la patente per colpa dell’alto tasso alcolico. Ad affrontare i tre i casi, verificatisi nei giorni scorsi, è stato il  Nucleo Viabilità Infortunistica della Polizia Municipale

 

Il primo episodio si è verificato nella serata di martedì 8 ottobre. Intorno alle 20:30  pattuglia di Polizia Municipale è intervenuta in via Romea per l’uscita di strada di un veicolo, che era andato a urtare contro un palo della luce. Alla guida il signor M.G., che nell’impatto aveva riportato alcune lesioni. Parlando con l’automobilista infortunato, gli agenti hanno appurato che era finito fuori strada a causa della turbativa creata da un altro veicolo, poi datosi alla fuga metteva. Sono così scattate le indagini hanno permesso di individuare il responsabile dei fatti. Grazie alle immagini riprese dalle telecamere della vicina area di servizio, gli agenti della PM sono riusciti a identificare  B.O., cittadino tunisino di anni 33 residente a Cesena, che mentre usciva dall’area di servizio alla guida della sua auto, ha omesso di cedere la precedenza agli altri veicoli in transito sulla via Romea. Proprio a causa di questo comportamento il sig. M.G. ha sbandato ed è uscito  di strada, ma  B.O., invece di fermarsi e prestare soccorso, ha schivato il veicolo incidentato e ha proseguito la marcia. Non solo: dagli accertamenti effettuati è emerso anche che B. O. non è neppure titolare di patente di guida. Per questo sarà deferito all'Autorità Giudiziaria per i reati di guida senza patente, fuga e omissione di soccorso.

 

Poche ore prima, verso le ore 16, una pattuglia era intervenuta per rilevare un incidente stradale avvenuto all’altezza della rotonda della Pace a Villachiaviche. Nonostante si trattasse di un semplice tamponamento di due veicoli, con lievi danni alle cose e senza  lesioni per le persone coinvolte, gli operatori di polizia hanno effettuato accertamenti del tasso alcolico presente nel sangue anche sull’automobilista che era stato tamponato. Questa procedura ha rivelato un tasso alcolico pari a 1,19 grammi di alcol per litro di sangue (quando il massimo consentito per legge è di 0,5). Così, al sig.B.P., cesenate di anni 66, è stata ritirata la patente e per lui scatterà la denuncia a piede libero per il reato di guida sotto l'influenza dell'alcol.

 

La guida sotto l’effetto di alcolici ha messo nei guai anche T.S. cesenate di 63 anni.

Il 25 settembre una pattuglia lo aveva fermato mentre, alla guida di  un autocarro percorreva Subborgo Federico Comandini in senso contrario. Riscontrando in lui gli evidenti sintomi dell'intossicazione derivante dall'assunzione di sostanze alcoliche, la pattuglia lo ha sottoposto ad accertamenti qualitativi e quantitativi attraverso la verifica dell'alcool presente nel'espirato, da cui è risultato un tasso alcolico di 2,53 g/l. Da ulteriori verifiche è emerso anche che stava guidando senza patente, poiché il documento gli era stato revocata già da oltre un anno per recidiva di guida in stato di ebbrezza.

Il nuovo controllo non è bastato a fermare T.S.: pochi giorni dopo la PM lo ha sorpreso nuovamente alla guida, questa volta a bordo dell’auto della figlia.

Per questi episodi, T.S. (a carico del quale sono in corso anche ulteriori accertamenti per altri reati) verrà sottoposto a procedimenti penali.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.