4 settembre 2013 - Cesena, Cronaca, Società

Scuole, pronti interventi per 350 mila euro

Il Comune invia istanza di accesso ai fondi del “Decreto del fare”

SAVIGNANO SUL RUBICONE - Con le relative delibere di Giunta Comunale, l'Amministrazione Comunale di Savignano sul Rubicone ha approvato quattro progetti redatti dall'Ufficio Lavori Pubblici del Comune. I progetti riguardano una serie di manutenzioni straordinarie la cui copertura è bloccata dai limiti di spesa imposti dal patto di stabilità.

 

Le manutenzioni interessano l'edilizia scolastica comunale per la quale sono stati messi a disposizione dei finanziamenti all'art. 18 c. 8 del D.L. 69/2013, conversione del cosiddetto “Decreto del fare”. Il Decreto ha assegnato alla Regione Emilia Romagna i finanziamenti che per quanto riguarda la Provincia di Forlì-Cesena ammontano in totale a 700 mila euro, da destinare all'edilizia scolastica purché si tratti di progetti cantierabili relativi alla messa in sicurezza, ristrutturazione e manutenzione.

 

Le manutenzioni di cui ai progetti inviati per tramite della Provincia riguardano quattro edifici scolastici del territorio comunale e in particolare le scuole dell'infanzia di via Togliatti e di Valle Ferrovia, la scuola primaria “Aldo Moro” nel quartiere Cesare e la scuola media “Giulio Cesare” in via Galvani. I progetti prevedono interventi rispettivamente per 95 mila euro, 90 mila euro e 65 mila euro per le ultime due strutture, per un quadro economico complessivo di 315 mila euro.

 

“Mi piace sottolineare che la possibilità di cogliere l'opportunità contenuta nel 'decreto del fare'  – dichiara il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Savignano sul Rubicone Matteo Tosi – è il frutto della costante azione di monitoraggio ed impegno progettuale che questa Amministrazione ha sempre profuso nella riqualificazione del patrimonio scolastico comunale, dove la condizione del 'sine qua non' era di avere i progetti pronti.

 

Naturalmente anche nella ipotesi di ottenere i fondi, i progetti coinvolti comunque sono solo alcuni fra quelli che interessano le scuole della città. Mi auguro per il futuro di tutti che il Governo decida presto di sottrarre tali interventi - come tutti quelli legati alla sicurezza di scuole, strade e edifici pubblici e in generale alla sicurezza urbana  – ai vincoli di stabilità. Ciò permetterebbe alle amministrazioni locali di dare alla cittadinanza le risposte che aspetta”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.