15 luglio 2013 - Cesena, Cronaca, Politica, Società

Viale De Amicis dimenticato da tempo, Famiglini si fa portavoce dei cittadini

Gli abitanti della zona sono molto preoccupati, "prima o poi ci scappa il morto"

CESENATICO - Alcuni residenti hanno ad Axel Famiglini, segretario del PLI di Cesenatico, gravi criticità relative alla viabilità nel tratto di viale Edmondo De Amicis compreso tra viale Roma e viale Trento. “D'estate – riporta il segretario del PLI -  non essendoci parcheggi adeguati, entrambi i lati  della carreggiata sono occupati dalle automobili in sosta le quali  stazionano impropriamente su parte della sede stradale”.

 

Secondo quanto riportato, le auto in transito arrivano ovviamente sia dal lato viale Trento che dal lato  viale Roma e, vista la diminuzione della larghezza viaria, faticano a percorrere la strada nel doppio senso di circolazione.

 

“Come se ciò non bastasse, dato che non esistono marciapiedi e i lati più esterni della strada sono occupati dalle auto parcheggiate o dai cassonetti dell'immondizia – continua Famiglini - i pedoni, spesso rappresentati da anziani e bambini, sono costretti a transitare quasi nel mezzo della via. Infine, nel pieno di questa babele, si aggiungono le biciclette, spesso utilizzate dalle famiglie che vanno al mare con i figli e i nipoti”.

 

In buona sostanza il transito concomitante di auto, pedoni e biciclette crea una situazione non solo caotica ma pericolosa per tutti gli utenti della strada, sia  residenti che turisti, i quali sono costretti a farsi spazio lungo una via che non è in grado di sostenere in piena sicurezza un traffico di  tali dimensioni rapportato ad una larghezza stradale utile così ridotta.

“I residenti che ci hanno contattato vivono con inquietudine tale situazione e temono che prima o poi possa letteralmente “scapparci il morto” – aggiunge il segretario dei Liberali – naturalmente problematiche pressoché identiche sono riscontrabili nel tratto di via De Amicis posto tra via Anita Garibaldi e viale Roma”.

 

Per questo motivo Famiglini si fa da portavoce degli abitanti della zona. “Speriamo che l'amministrazione comunale possa intervenire quanto prima eventualmente prevedendo percorsi pedonali protetti e valutando la possibilità di istituire parcheggi regolamentari, divieti
di sosta e sensi unici”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.