1 luglio 2013 - Cesena, Cronaca, Politica, Società

Cesena, che fine ha fatto il lotto zero della secante?

Il progetto non viene più annoverato dall'amministrazione

CESENA - Un salto indietro di quasi 5 anni: tanto serve per tornare all’inaugurazione (era il lontano 2008 ndr.), del tratto in galleria della Secante di Cesena. Da 5 anni a questa parte e a più riprese si è parlato del completamento del sistema secante cesenate con la partenza dei lavori del “Lotto Zero”, cioè quella connessione che dovrebbe collegare l’arteria di Cesena a Forlì, permettendo finalmente  alla secante di entrare a pieno regime e di essere sfruttata in toto.

 

Si tratta nello specifico di lavori per un tratto di circa 1200 metri che comprende anche la realizzazione di uno svincolo che collegherà la strada a lunga percorrenza con la via Emilia.

“La realizzazione del Lotto Zero fu più volte annunciata già nel corso della passata legislatura dall’ex sindaco Giordano Conti ed il progetto presentato ufficialmente in consiglio comunale e in commissione, ma senza alcun risultato concreto – ricorda Stefano Angeli del Progetto Liberale per la Civica - Anche l’attuale sindaco Paolo Lucchi annunciò l’inizio dei lavori già nel 2010, dopo una sua visita a Roma presso l’allora ministro delle infrastrutture Altero Matteoli, accompagnato dai senatori cesenati Brandolini del Pd e Bianconi del Pdl”.

 

Il tratto, o quanto meno l’inizio dei lavori, doveva essere già stato attuato, tanto che nel febbraio del 2010, con una conferenza stampa realizzata appositamente, fu annunciato lo stanziamento dei fondi da parte dell’Anas e il progetto fu inserito nella lista delle opere da realizzare entro il 2011.

 

All’importanza strategica di questa opera si contrappone, oggi, il progetto di “Carta Bianca” che non annovera più tra le linee per costruire la Cesena del futuro, il completamento dell’arteria stradale. “Nelle recenti manifestazioni Carta Bianca, organizzate dal sindaco sulla progettazione del futuro di Cesena, non s’è fatto il minimo accenno a questa opera fondamentale per la viabilità cittadina – rimarca Angeli - Una semplice dimenticanza o qualcosa di più? Temiamo una definitiva rinuncia che lascerebbe la più importante arteria viaria della città monca per sempre”.

Insomma, potremmo assistere all’ennesima “incompiuta” in perfetto stile italiano.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.