31 maggio 2013 - Cesena, Cronaca, Società

Dopo l'Enpa, anche il PLI contrario alla mattanza delle nutrie

Famiglini chiede all'amministrazione di fare un passo indietro

CESENATICO – “Ci appelliamo all'amministrazione comunale di Cesenatico affinché rinunci all' “inutile strage” di nutrie programmata presso il parco di levante per la notte del prossimo 4 giugno in quanto incompatibile con i più comuni dettami del normale vivere civile”. Dopo l’Enpa, anche il PLI, attraverso la presa di posizione del segretario del partito, Axel Famiglini, chiede una ferma decisione da parte dell’amministrazione di Cesenatico.

“La nutria, parente prossimo del castoro, inizialmente importata nel nostro Paese per fini commerciali, non rappresenta  alcun pericolo per l'uomo e nel caso specifico vive senza creare danni di particolare rilevanza lungo le sponde di un laghetto inserito all'interno di un parco pubblico, fatto che genera nei passanti mera curiosità e non certamente fobie prive di qualunque fondamento empirico”. Alla luce di queste considerazioni per Famiglini appare assurda ed ingiustificata la decisione di sterminare la colonia di nutrie.

“L'idea di organizzare un “safari” nel cuore della notte all'interno di un parco pubblico con fucili e carabine in spalla per dare la caccia all'inoffensiva nutria  da taluni rappresentata in
maniera ridicola come il locale mostro di Loch Ness appare incompatibile con l'immagine civile ed accogliente che contraddistingue da sempre la città di Cesenatico in Italia e all'estero”, dichiara Famiglini

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.