29 aprile 2013 - Cesena, Cronaca, Politica, Società

Sala di Cesenatico rischia il collasso per il traffico

Pli e cittadini preoccupati della viabilità di collegamento al nuovo casello autostradale

CESENATICO - Il Casello di Gatteo e la viabilità di Sala tornano agli onori della cronaca con un duro intervento del Partito Liberale Italiano che chiama in causa direttamente la Provincia, accusata di ignorare le richieste dei cittadini.

“Nel gennaio scorso avevamo denunciato l'evidente contraddizione in essere tra il cartello posto sulla via Cesenatico che suggerisce agli  automezzi l'utilizzo di via Campone-Sala al fine di raggiungere il  casello di Gatteo e l'istituzione della zona 30 all'interno dell'abitato
di Sala – spiega Axel Famiglini, segretario comunale del Pli di Cesenatico - sorta con lo scopo di calmierare il temuto aumento del traffico generato dal nuovo varco autostradale posto nel comune limitrofo”. Nell’occasione si era chiesta la rimozione della cartellonistica e di evidenziare percorsi alternativi per raggiungere l’autostrada, così da evitare l’intenso traffico e la circolazione di mezzi pesanti nella frazione. Ogni segnalazione è caduta nel vuoto tanto che ad oggi, come denuncia Pli, non solo il cartello si trova ancora al suo posto ma l’Ente di Forlì Cesena ha  rimosso anche il segnale stradale, collocato all'incrocio tra via Cesenatico e via Campone, che già da lungo tempo vietava ai mezzi  “pesanti” di dirigersi verso Sala attraverso la strada provinciale 33. “E' ovvio – continua Famiglini -  che la decisione assunta a livello provinciale suona tanto come una sorta di plateale presa in giro nei confronti della collettività dato che se prima il timore di un indiscriminato aumento  del traffico automobilistico e di mezzi “leggeri” attraverso la frazione di Sala era confermato dall'inopportuna installazione del cartello autostradale da noi “incriminato”, ora l'ulteriore ripristino della facoltà di transito per gli automezzi sopra le 3,5 tonnellate rischia di  accrescere ulteriormente la probabilità di un incremento del flusso di  veicoli di ogni genere su tutta la via Campone”.

Il timore del Pli, sostenuto anche da numerosi cittadini della frazione di Cesenatico è che il collegamento Campone  - Sala possa diventare un’arteria preferenziale per raggiungere il nuovo casello di Gatteo . “Riteniamo in tal senso – conclude Famiglini -  che sia dovere del Sindaco e della Giunta  intervenire a livello provinciale al fine di ricondurre la problematica  in seno ad un clima caratterizzato non dal rimpallo delle relative competenze e responsabilità ma da un dialogo aperto e rispettoso delle istanze dei cittadini che veda coinvolti sullo stesso tavolo Provincia,
Comune ed i residenti della frazione di Sala”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.