29 marzo 2013 - Cesena, Agenda, Eventi, Sanità, Società

"Come mantenere in forma la memoria e migliorarne le prestazioni”

A Cesena in incontro pubblico per lanciare un corso dedicato agli anziani

CESENA - "Come mantenere in forma la memoria e migliorarne le prestazioni” questo il titolo dell’incontro organizzato a Borello di Cesena grazie alla partnership tra Quartiere, Associazione Familiari Malati di Alzheimer Onlus e ASP Centro Risorse Anziani. L’appuntamento si terrà mercoledì 3 aprile alle ore 16.30 nella sede del Quartiere Borello (piazza San Pietro in Solferino, civico 465) e si propone di presentare, con esercitazioni e piccoli trucchi del mestiere, le strategie più adatte per conservare, allenare e migliorare la memoria nella 3^ età.

All’evento prenderanno parte Donatella Venturi, Psicologa ed esperta in psicologia dell’invecchiamento (docente te del corso). Con lei Rosalba Magalotti ed Elisa Turci, dell’associazione Caima.

La memoria è, accanto all'intelligenza, una delle funzioni più complesse dell'attività umana e può essere definita come la capacità di immagazzinare e di rievocare informazioni.

E’ la base di tutti i processi mentali superiori ed è essenziale per risolvere problemi, elaborare concetti, prendere decisioni.

La presenza di modificazioni delle funzioni della memoria con il passare degli anni è uno degli effetti più ricorrenti riconosciuti anche dalla lettura medica e scientifica.

Generalmente si pensa che l’invecchiamento possa coincidere con una graduale diminuzione delle capacità mnesiche, ma diverse ricerche dimostrano che esistono delle spiegazioni alternative.

Per esempio i sensi sono essenziali per l'acquisizioni di nuove informazioni, che poi vengono immagazzinate nella memoria.

Una  persona con problemi di udito può avere difficoltà nell’ascoltare voci con suoni di frequenza elevata. Chi è affetto da questo disturbo può apparire “smemorato” quando invece il vero problema è la mancanza di vere informazioni.

Anche il livello di attenzione che l’individuo rivolge ad un determinato fatto, la risonanza affettiva che quest’ultimo esercita, come anche le circostanze in cui l’evento deve essere ricordato, possono incidere sul fattore memoria.

La depressione e l’ansia sono ad esempio due cause riconosciute di problemi di memoria soprattutto in età anziana: monopolizzano l’attenzione in modo da rendere impossibile al soggetto concentrarsi su qualsiasi cosa.

E’ dunque necessario non drammatizzare: scarsa memoria non significa necessariamente insorgenza della demenza ed è importante riconoscere quindi il vero problema.

Esistono anche esercizi studiati e mirati per aiutare a mantenere giovane la memoria o bilanciarne le lacune e possono essere insegnate da esperti. Si tratta di utili e facili strategie per far fronte ai problemi mnesici.

Spiegati, come detto, i trucchi  per allenare e mantenere dinamica la mente, verrà presentato il progetto “La ginnastica della memoria”, in corso composto di 12 incontro che si terrà dall’8 aprile al 20 maggio nella sala del quartiere. Il corso prevede un massimo di 15 partecipanti di età superiore ai 60 anni. Il costo di partecipazione è di 20€. Per informazioni

Elena Fabbri 3470344976 e Silvana Canali 3398783331, associazione Caima associazione.caima@virgilio.it

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.