Confesercenti lancia la proposta, "Si utilizzino subito gli introiti di Icarus per abbassare le tariffe di sosta"

"Realizzare iniziative di rilancio del centro storico e delle attività di vicinato di tutta la città"

CESENA - “Si utilizzino subito gli introiti di Icarus per abbassare drasticamente le tariffe di sosta e realizzare iniziative di rilancio del centro storico e delle attività di vicinato di tutta la città”. È questa la richiesta pressante che Confesercenti Cesena, con il presidente di sede, Vanni Zanfini fa al sindaco di Cesena, dopo la stima realizzata sulle multe elevate agli automobilisti nei primi giorni di attivazione di Icarus. Durante i mesi scorsi la Confesercenti di Cesena è intervenuta ripetutamente nel dibattito sull’installazione del sistema di telecontrollo in Zona a traffico limitato (Ztl), Icarus. “Premesso che gli accessi abusivi vanno redarguiti, la nostra opinione – afferma Vanni Zanfini, presidente di Confesercenti Cesena - è che non si trattava certo di una priorità per Cesena tale da giustificare un investimento elevato come quello fatto. Già nel periodo di sperimentazione, si era visto che gli accessi illegittimi erano numerosi, ma l’aspetto più preoccupante, rilevato anche dall’Assemblea dei pubblici esercizi Fiepet-Confesercenti dei giorni scorsi, è stato quello di vedere diminuire significativamente la frequentazione del centro storico, proprio per l’introduzione dell’occhio elettronico. Un deterrente dovuto alla mal recepita (o forse non ben comunicata) modalità di accesso alla Ztl, che fa sì che le persone decidano di non avventurarsi verso il centro per il rischio di essere rilevati dalle telecamere, anche per chi, abituato ai confini della Ztl, non capisce però l’esatta posizione delle telecamere di Icarus”. “La scelta del sistema di vigilanza elettronico – prosegue Zanfini - che, va detto, abbiamo contestato fin dalla sua ideazione, deve prevedere una campagna informativa più capillare e mirata, per non arrecare ulteriori danni alle imprese del centro storico. Già con i primi incassi delle multe il sindaco crei immediatamente un fondo nuovo ad hoc per far questo e per sostenere politiche per la rivitalizzazione della città. Non sono più sufficienti segnali positivi come quelli della sosta gratuita a partire dalle ore 18,30 (i baristi e ristoratori della Fiepet-Confesercenti hanno chiesto in Assemblea un abbassamento alle ore 17,30) nei parcheggi adiacenti al centro”. “Proponiamo infine che si cominci subito e i primi fondi – conclude il presidente della sede di Cesena Confesercenti - siano utilizzati per animare e rivitalizzare un’arteria del centro storico che sta particolarmente soffrendo, la zona di via Cesare Battisti – via Carbonari”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.