5 dicembre 2012 - Cesena, Cronaca, Società

In scena le stagioni di Vivaldi suonate e raccontate

Un coro di 200 voci bianche per i "Carol" natalizi della tradizione

CESENA - “Le quattro stagioni” di Antonio Vivaldi e una selezione di canti natalizi saranno la colonna sonora del quarto e ultimo concerto dellarassegna “Suoni e Colori in concerto a Sant’Agostino”.L’appuntamento è per venerdì 7 dicembre, alle ore 21.00 nella chiesa di Sant’Agostino a Cesena. Come per gli altri appuntamenti, l’ingresso è gratuito.

Sarà una serata all’insegna della cultura e del virtuosismo, che si aprirà con l’esecuzione di una tra le più celebri ed amate pagine del repertorio per archi e violino solo: le Stagioni vivaldiane, autentico patrimonio musicale collettivo,  saranno eseguite dagli archi dell'Orchestra Corelli, sotto la direzione del M° Jacopo Rivani. Violino solista sarà il giovanissimo Niccolò Grassi, classe ’90, diplomato con il massimo dei voti al Conservatorio “B. Maderna” di Cesena e già impegnato come solista e professore d’orchestra in svariate realtà artistiche del panorama musicale nazionale.

Ma a rendere particolare l’esecuzione sarà il recupero testuale e recitativo dell’opera vivaldiana, grazie al racconto di Antonio Salines, attore e regista teatrale e cinematografico, e attuale direttore artistico della compagnia stabile del Teatro Belli di Roma. Vivaldi, infatti, basò la sua opera su quattro sonetti, ognuno dedicato a una stagione, regalandoci una delle sue più intense composizioni.  

La seconda parte del concerto sarà invece dedicata a un repertorio di carol natalizi della tradizione, trascritti ed arrangiati da Jacopo Rivani. Ad eseguirli, i 200 piccoli cantori del Coro di Voci Bianche di “Suoni e Colori”, preparato e diretto dal M° Silvia Biasini e formato dai bambini delle scuole primarie di Sala di Cesenatico e “Marino Moretti” di Cesena.

Promossa dall’Accademia Musicæsena e dall’Associazione Culturale Arcangelo Corelli, la rassegna “Suoni e Colori in concerto a Sant’Agostino era partita a settembre riscuotendo fin da subito un grande successo di pubblico. “Sant’Agostino si è riempita di gente e di applausi in tutti i venerdì della Stagione – confermano Silvia Biasini e Jacopo Rivani, direttori artistici  - e questo è esattamente ciò che volevamo: si è trattato di un progetto sinergico, molto complesso ed articolato, che ha saputo unire e raccogliere in sé risorse artistiche, umane ed organizzative del territorio con l’ambizione di offrire ai cittadini musica di alto livello, ma fatta da giovani, e pensata per essere fruibile da un pubblico allargato. Un esordio fortunato, grazie all’entusiasmo e alla tenacia di chi vi ha preso parte, e destinato, negli auspici degli artisti ed organizzatori coinvolti, a diventare un’esperienza di più lungo corso, capace di esprimere al meglio il grande potenziale artistico del territorio per il territorio, attraverso un’offerta culturale di alto valore, e accessibile a tutti. Si comincia quindi a parlare già di una nuova Stagione, se possibile ancor più entusiasmante di quella che va a chiudersi”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.