18 settembre 2012 - Cesena, Agenda, Cronaca, Cultura, Eventi, Società

A Cesena il meeting del progetto europeo Hera contro la violenza sulle donne

Da tutta Europa riuniti a Cesena per combattere la violenza sulle donne. Nelle giornate di martedì 18 e mercoledì 19 settembre, all’interno del palazzo comunale, si svolge un meeting dedicato all’attuale tema della violenza di genere, L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto europeo HERA, al quale il Comune di Cesena ha aderito, nel gennaio 2011, insieme a una ventina di altri enti e associazioni di sette Paesi europei. Fra i partner ci sono la Polizia Locale del West Yorkshire (Regno Unito), la Polizia Locale di Brasov (Romania), il Ministero del Governo della Generalitat Valenciana (Spagna), l’Associazione Nationale Rhodopa Planina (Bulgaria), il Centro informativo questioni femminili di Smoylan (Lituania) e l’Ente Fondazione servizi sociali di Riga (Lettonia).

L’appuntamento cesenate rappresenta la quinta tappa del progetto HERA, e sarà dedicato al confronto e allo scambio delle buone pratiche nell’ambito specifico degli interventi contro la violenza domestica.

 

In questa occasione il Comune di Cesena presenterà l’esperienza della rete anti-violenza DO.MINO, avviata nel 2006 e coordinata dall’Assessorato Pari Opportunità del Comune di Cesena e dal Centro Donna in collaborazione con le forze di polizia ed altre istituzioni. Molteplici i suoi ambiti di intervento:  sensibilizzazione sul tema della violenza di genere e i diritti delle donne; ascolto e supporto per le donne vittime di violenza sia fisica che psicologica; consulenza gratuita con avvocati ed esperti di diritto civile, penale e di famiglia; interventi concreti sui casi di violenza, con la messa in protezione della vittima e l’elaborazione di valutazioni caso per caso che consentano di individuare percorsi di uscita dalla violenza.

Uno degli strumenti da poco introdotti è il diario antiviolenza. Si tratta di un agenda reperibile presso il Centro Donna del Comune, contenente i numeri utili da chiamare in caso di violenza, oltre a una serie dei consigli utili su come comportarsi in questi casi

 

La prima giornata del meeting è riservata ai partner di progetto per fare il punto sulle attività svolte finora.

Nella mattinata di mercoledì 19 settembre, a partire dalle ore 9, nella sala del Consiglio Comunale si svolgerà un workshop aperto agli operatori del sociale, della sicurezza e della giustizia, nonché alle associazioni e ai soggetti del settore no profit  impegnati sul fronte del contrasto alla violenza di genere e a tutti i cittadini interessati.

Dopo i saluti del Sindaco di Cesena Paolo Lucchi e del Prefetto della Provincia di Forlì-Cesena Angelo Trovato e un’introduzione dell’Assessore ai progetti europei Lia Montalti, interverranno rappresentanti della polizia di Valencia che illustreranno gli strumenti e i risultati delle esperienze formative, rivolte a donne e a ufficiali pubblici, realizzate nel corso del progetto Hera.

Elena Baredi, Assessore alle Politiche delle Differenze parlerà delle azioni del Comune contro la violenza di genere e Carolina Porcellini, coordinatrice di Informadonna, presenterà il lavoro dalla rete DO.MINO e dall’Informadonna.

Fra gli altri interventi in scaletta, quelli di Roberta Mori, Consigliere Regionale e Presidente della Commissione assembleare per la Parità,  del  Procuratore della Repubblica della Provincia di Forlì-Cesena Sergio Sottani e della dottoressa Silvia Gentilini, già Vice Questore al Commissariato di Cesena. Al termine è previsto un momento dedicato alle domande e agli interventi del pubblico, moderato dall’Assessore alla Sicurezza Ivan Piraccini.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.