21 agosto 2012 - Cesena, Cronaca, Politica

Cesenatico Servizi, i dubbi e le preoccupazioni del MoVimento 5 Stelle

Alberto Papperini chiede che si faccia luce sulla vicenda e sulla posizione dell'amministrazione

Sul sito del Comune è stato pubblicato il bilancio al 31/12/2011 della società Cesenatico Servizi Srl. Tale documento dovrebbe essere stato già approvato dall’amministrazione cesenaticense ma il MoVimento 5Stelle fa notare, tra gli allegati mancanti, l’assenza della delibera di approvazione.

I grillini, che “hanno fatto le pulci” al bilancio, hanno tratto alcune considerazioni e quelle che ritengono notizie importanti: ad esempio risulterebbe secondo il MoVimento che per il periodo precedente dell’operatività effettiva della Cesenatico servizi srl, in cui la Gesturist spa ha continuato a gestire le manutenzioni per conto del Comune di Cesenatico, non è mai stato stipulato il contratto di affitto di azienda fra la Cesenatico Servizi Srl  e la società Gesturist Spa, atto necessario per la definizione degli obblighi e diritti reciproci fra la società scissa e quella beneficiaria.

Altra osservazione degna di nota evidenziata dagli esponenti della lista civica è che il Collegio Sindacale rileva un depauperamento del valore patrimoniale della società attraverso la revoca della delibera con cui si stabiliva l’aumento della durata dei contratti di servizio alla maggiore durata di 25 anni.

Ora, stando a quanto pubblicato sul bilancio, la perdita è stata quantificata intorno ai 930 mila euro e sempre stando ai conti si evidenzia un debito verso la società scissa Cesenatico Gesturist Spa di quasi sei milioni di euro.

Il Comune di Cesenatico vanta nei confronti di Cesenatico Servizi un credito di quasi 3 milioni 150 mila euro e risulta nei conti della società un’ulteriore stanziamento al passivo di euro 200.000 per spese legali.

“Sussiste la necessità di stabilire se quanto rilevato dal Collegio Sindacale, sia veramente fondato oppure il depauperamento del patrimonio del Comune sia diversamente sorto nell’ambito complessivo della operazione di scissione della società Cesenatico Gestuirist  Spa, nel momento in cui il Consiglio Comunale ha deliberato di aumentare la proroga della durata dei contratti di servizio pubblico di 25 anni, senza che sia stato poi  trasfuso nei relativi contratti di servizio in essere”, spiega Alberto Papperini, capogruppo in consiglio comunale del M5S.

Il leader dei grillini di Cesenatico solleva non poche domande sulla vicenda e “bussa in consiglio” per ricevere qualche risposta dal sindaco Buda.

Prima di tutto Papperini chiede la consegna, alla commissione consiliare competente, del bilancio delle partecipate e la copia dei libri contabili della Cesenatico Servizi

Il capogruppo del MoVimento si domanda inoltre come mai possa essere sorto un contenzioso fra società scissa e beneficiaria, “la cui gestione ha fatto sempre capo ad organi nominati dall’Amministrazione Comunale, con la prospettiva di far emergere enormi spese a carico della cittadinanza con ingenti spese legali”.

L’attuale Amministrazione è accusata dal Collegio Sindacale della Cesenatico Servizi Srl  di aver “depauperato” il patrimonio della Cesenatico Servizi Srl di circa 5,8 milioni, “tanto era il valore legato alla revoca della procedura di allungamento della durata di 25 anni dei contratti di appalto per le manutenzioni pubbliche”, precisa Papperini che invita l’amministrazione a dimostrare il contrario.

“L’operazione di scissione, compresi gli atti conseguenti a nostro avviso – continua Papperini - dovranno essere necessariamente trasferiti alla Magistratura” che domanda poi cosa intenda fare “l’Amministrazione Comunale, tenuto conto che sino ad oggi è stata sostanzialmente inerte e non ha  fatto nulla per fare chiarezza su tutta l’operazione di scissione, nonostante i numerosi elementi, già pubblicamente denunciati, che potrebbero far ipotizzare un consistente abbattimento del valore della società Gestuirist Cesenatico Spa, ceduta ai privati attraverso un irragionevole percorso giuridico”.

Sull’ambito legale e giuridico, Papperini si inserisce in un campo particolarmente spinoso e delicato rivolgendo a Buda un nuovo interrogativo, ossia quale sia lo studio legale prescelto dalla Cesenatico Servizi Srl ad assisterlo nel contenzioso che la dovrebbe opporla a Cesenatico Gesturist Spa e con quale modalità sia stata operata la scelta dello studio legale.

“Sul punto si chiede – continua il leader del MoVimento – se corrisponda al vero che lo studio incaricato da Cesenatico Servizi Srl all’assistenza legale sia lo Studio legale Sciumè ed associati, di cui sarebbe socio l’Avvocato Paolo Sciumè”

“Auspichiamo che le notizie pervenute a noi sul punto non siano veritiere – continua Papperini - Tuttavia, se fosse vera l’indiscrezione ricevuta, visto il considerevole stanziamento nel bilancio di Cesenatico Servizi (euro 200.000) per le spese legali, siamo a richiedere che venga  fatta chiarezza sui modi, sulle forme, sulle procedure che sono seguite da codesta Amministrazione, nella scelta dei consulenti di qualsiasi natura a cui dovesse ricorrere. Tenuto conto che la galassia di riferimento di Comunione e Liberazione è vasta e diffusa, non vorremmo che Cesenatico diventasse un terreno d’occupazione privilegiato del gruppo di appartenenza del Sindaco. Sarebbe un comportamento gravissimo che discriminerebbe tutti i Cittadini fuori e non appartenenti a tale gruppo di cui il Sindaco è un noto esponente”

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.