14 agosto 2012 - Cesena, Cronaca, Società

Ormai terminati i lavori per la pista ciclabile di via Savio

Da settembre raggiungere il Cimitero Nuovo di Cesena in bicicletta sarà più facile e sicuro

Da settembre raggiungere il Cimitero Nuovo di Cesena in bicicletta sarà più facile e sicuro. E’ alle ultime battute, infatti, la costruzione della nuova pista ciclabile nel tratto di via Savio che corre fra via Po e la rotonda Rosati (vicino all’Istituto Agrario).

“Di fatto, la pista ciclabile è praticamente già pronta – attestano il Sindaco Paolo Lucchi e l’Assessore ai Lavori Pubblici Maura Miserocchi – e per terminare definitivamente i lavori mancano  solo le opere di finitura e il completamento della rotonda che è stata realizzata all’incrocio con via Ancona. Approfitteremo, inoltre, della conclusione dell’intervento per mettere mano alla riorganizzazione e alla messa in sicurezza della circolazione nelle strade del comparto di via Ancona: fra le altre cose, è prevista anche la realizzazione di alcuni posti auto a disco orario a servizio delle attività commerciali presenti nell’area”.

“Inserita in un programma più ampio, legato allo sviluppo dei percorsi ciclopedonali casa-scuola nell’Oltresavio, la nuova pista – proseguono Sindaco e Assessore - aggiunge un nuovo, importante tassello per la rete ciclabile cesenate. Grazie ad essa infatti si potrà percorrere in sicurezza il tratto finale di via Savio, fino al Cimitero Nuovo. Non solo: arrivati all’altezza di via Po si potranno raggiungere facilmente il percorso che costeggia il fiume Savio e le direttrici verso il centro storico.”.

La nuova pista, lunga 1600 metri, parte dalla rotonda Rosati correndo sulla banchina sinistra in direzione del centro fino all’attraversamento pedonale di Via Viareggio, poi il percorso si sposta sulla banchina destra. Tale scelta è derivata dall’esigenza di utilizzare, per quanto possibile, le larghezze esistenti delle banchine senza intervenire con lavori particolarmente onerosi di spostamento della carreggiata stradale e demolizione di marciapiedi esistenti.

Nel primo tratto la pista ha una larghezza di 2,50 ed è divisa dalla carreggiata stradale da uno spartitraffico di 50 cm composto da due cordoli da 20cm intervallati da un cubetto di porfido.

Nel secondo tratto, dopo l’attraversamento della via Viareggio, la pista viene realizzata arretrando di circa 1,20 ml la staccionata in legno che delimita l’area verde. Anche qui è previsto uno spartitraffico da 50/40 cm, e ci sarà spazio per una fila di parcheggi longitudinali alla carreggiata stradale.

Di fronte alle fermate bus, la pista ciclabile sarà rialzata per permettere l’attesa e la discesa dei passeggeri dai mezzi pubblici, dove sono presenti le isole ecologiche verrà allargato lo spartitraffico a 1.50/2.00 metri. Con l’intervento, la carreggiata verrà portata a costantemente a 7.50 nel primo tratto, mentre nel secondo tratto sarà di 8 metri.

La rotatoria prevista all’incrocio con via Ancona avrà un diametro di ml. 27.00 e sarà strutturata in una carreggiata di 8 metri, un anello di porfido sormontabile di ml 2.00 e un anello centrale di diametro 7 metri; sul lato della Via Ancona sarà costruita la pista ciclabile di ml 2.50 mentre sul lato del giardino pubblico sarà realizzato un marciapiede da 1.50 che si andrà  a collegare con quelli esistenti.

I lavori, eseguiti dalla ditta Fabbri Costruzioni di San Leo, hanno un importo di 855mila euro, di cui 55mila finanziati dalla Regione.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.