10 agosto 2012 - Cesena, Cronaca, Politica, Società

Statale Adriatica: è ora di metterla in sicurezza

L’IdV di Cesenatico invoca l’intervento delle istituzioni per modificare il tratto stradale ed installare autovelox

Dopo l’ennesimo incidente avvenuto lunedì mattina sulla Statale Adriatica, nel tratto che attraversa Cesenatico, l’IdV prende posizione e Alex Napolitano, segretario dipietrista del comune marittimo, interviene  sul tema invocando l’intervento delle istituzioni affinché si trovi una soluzione per la messa in sicurezza della zona.

“Il punto critico si trova al km 179+700 – spiega l’esponente dell’Italia dei valori -  circa dove ha sede il supermercato Arca, un tratto nel quale la carreggiata è formata da una sola corsia per ogni senso di marcia, e nonostante questo, macchine e camion viaggiano a velocità elevate e in molti casi con sorpassi azzardati”.

In quei pochi chilometri si trovano diversi ingressi ad aziende e spesso  mezzi pesanti e non  che vi transitano devono far fronte a numerosi pericoli.

“Si tratta di una costante situazione di rischio sia per i clienti che per gli stessi dipendenti – commenta Napolitano -  ultimo caso quello del direttore dell’Arca. Ritengo assolutamente prioritario un intervento dell’amministrazione e degli organi competenti, per la messa in sicurezza di quella zona, proponendo l’istallazione di un autovelox , di pannelli luminosi che invitino a diminuire la velocità, o di altre soluzioni utili a rallentare l’andamento dei veicoli”.

Conclude l’esponente dell’Italia dei Valori: “Sono troppi anni che la Statale Adriatica è luogo di incidenti spesso mortali e inoltre trovo assurdo rischiare la vita per andare a fare la spesa o per recarsi sul posto di lavoro.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.