20 luglio 2012 - Cesena, Cronaca, Politica, Società

“Progetto Novello”: il Comune invitato dall’Anci

Al tavolo di discussione la domanda d’inserimento al progetto “piano nazionale per le città”

Il Comune di Cesena parteciperà alla Commissione Infrastrutture e Lavori Pubblici, su invito del suo Presidente Andrea Camaiora, che si terrà presso la sede dell’ANCI a Roma, il prossimo giovedì 26 luglio e che sarà l'occasione per discutere della domanda, avanzata dall’Amministrazione comunale per l’inserimento nel progetto ‘Piano nazionale per le città’, l’iniziativa con cui il Governo mette a disposizione dei Comuni italiani ben due miliardi di euro - di cui, va evidenziato, al 15 giugno scorso erano attivi da subito solo 224 milioni - per la riqualificazione di aree urbane degradate in tutta la penisola. All’incontro parteciperanno circa40 Comuni - tra i quali, Bologna, Caserta, Bari, Ravenna, Genova, Reggio Emilia, Roma e Torino - che, come Cesena, hanno presentato domanda per questo progetto, anche con la speranza di recuperare risorse in una fase nella quale i Comuni in proprio ne hanno bèn poche. Il Comune di Cesena chiederà un finanziamento di 20.092.000 euro, importo che si riferisce a opere pubbliche immediatamente cantierabili, come richiesto dal Governo.

Tramite questo finanziamento governativo, l’Amministrazione comunale di Cesena intende finanziare il progetto di riqualificazione urbana Novello, all'interno del quale ai punta a realizzare 230 nuovi appartamenti destinati all’affitto a canone sociale: nello specifico, 180 troveranno posto nell’area del nuovo quartiere, mentre 50 saranno realizzati in altre aree di trasformazione, mediante il meccanismo della perequazione. Il progetto rappresenta uno dei provvedimenti più significativi nello sviluppo delle politiche per la casa dell’Amministrazione comunale, ed è stato messo a punto con il preciso scopo di incrementare l’offerta di alloggi a prezzo calmierato a Cesena per dare risposta alla cosiddetta ‘fascia grigia’, composta da chi (famiglie, giovani coppie, studenti fuori sede, ecc.), pur disponendo di redditi superiori a quelli che danno diritto all'assegnazione di case popolari, non ha la possibilità di acquistare o affittare una casa a prezzi di mercato.

 

“Siamo felici di potere discutere in una sede importante come quella dell’ANCI la nostra domanda di inserimento nel progetto del Governo per la riqualificazione di aree urbane - dichiarano il Sindaco di Cesena Paolo Lucchi e l’Assessore alle Politiche di Qualificazione Urbana Orazio Moretti - la realizzazione di questo progetto costituirebbe un aiuto concreto a quelle famiglie cesenati che purtroppo, causa l’attuale crisi economica e sociale, sempre più difficilmente riescono ad affrontare ogni mese il pagamento di affitti diventati per loro insostenibili. Questi nuovi alloggi nuovi a canone sociale rappresenterebbero un risultato tangibile, frutto di un impegno verso le politiche per la casa e la famigliache per la nostra Amministrazione sono una priorità assoluta”

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.