13 luglio 2012 - Cesena, Cronaca, Politica

Cesenatico, PD all'attacco: "Il cambio di rotta è diventato una deriva"

I Democratici sono convinti che Buda non sia più in grado di garantire una guida salda alla città

Inaugura il posto di Polizia estivo di Cesenatico, ma tra le grandi assenze compare il nome dei primo cittadino della cittadina marittima, Roberto Buda e il PD non si lascia sfuggire l’occasione per rimarcare la vicenda: “ Siamo ormai convinti che il sindaco Buda non sia più nelle condizioni di garantire una guida salda alla città di Cesenatico” – attacca il capogruppo dei Democratici di Cesenatico Matteo Gozzoli che continua- Siamo di fronte ad un sindaco che sta arrancando; alle grosse lacune amministrative e di mediazione dimostrate nelle vicende di viale Trento e viale Torino, si è aggiunta una crisi politica della sua maggioranza senza precedenti nella storia della nostra città, a poco più di un anno dalla vittoria elettorale del 2011, il cambio di rotta promesso si è gradualmente trasformato in una deriva.”.

È poi il Segretario dei democratici Mario Drudi a fare il punto della situazione: “ Negli ultimi giorni abbiamo assistito proprio a tutto, prima la defenestrazione del vicesindaco Righi via sms, poi l’assessore Savini  in rampa di lancio per la poltrona di vice sindaco che, riesumando i metodi di comunicazione in voga nel “ventennio “, si diletta a fare l’operatore ecologico e infine il sindaco che addirittura non si presenta alla cerimonia di inaugurazione del Posto di Polizia estivo delegando l’assessore ma senza la fascia.”.

E continua Drudi : “Cesenatico a causa della cattiva amministrazione di Buda sta subendo gravi  danni, al di là di tutte le questioni è questo il punto centrale; l’inaugurazione del Posto di Polizia di Cesenatico è stato disertato dal sindaco della città mentre erano presenti i sindaci di Gatteo e San Mauro, questo gesto ha portato il Prefetto a dichiarare pubblicamente che se a Cesenatico il Posto di Polizia non interessa più sono pronti a spostarlo in un altro comune”.

“ Si susseguono ormai quotidianamente” dice Drudi “ atti irresponsabili e atteggiamenti arroganti da parte del sindaco. Tali episodi se restano in seno alla maggioranza - come nel caso dell’estromissione di Bruna Righi – hanno un valore, quando invece sono rivolti ad altre istituzioni producono gravi danni alla collettività e pertanto diventano inaccettabili.”.

Poi conclude Drudi: “ Il sindaco sembra ormai assediato dai suoi fantasmi, sono mesi che ripete che ha vinto le elezioni e pertanto rivendica il diritto di governare, ma ritengo che in queste condizioni Buda non sia in grado di governare la città. L’assenza di un progetto che guardi al futuro e l’immobilismo della sua amministrazione, rischiano di portare Cesenatico sull’orlo del baratro”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.