12 luglio 2012 - Cesena, Cronaca, Politica, Società

Dubbi sulla legittimità dei parcheggi in via Torino

Il PD di Cesenatico chiede una verifica all'amministrazione e chiama in causa anche la Provincia

Il PD di Cesenatico si chiede se, alla luce del Piano Regolatore Adottato dal Comune, siano stati verificati i requisiti di legittimità per la Delibera della operata dalla riguardo alla “Manutenzione straordinaria verde pubblico 2012” che prevede interventi per il diradamento delle alberature, ripiantumazione e sistemazione dell’area per la realizzazione di parcheggi a pettine in viale Torino e dei lavori previsti in via Dei Mille fino a viale Manzoni.Non solo il PD chiede la legittimità alle autorità del Comune di Cesenatico,  Sindaco e Presidente del Consiglio Comunale, ma addirittura alla Provincia di Forlì Cesena indirizzando proprio aPresidente, Assessore Urbanistica e Presidente del Consiglio Provinciale il progetto e la relativa richiesta di verifica.

Ci chiediamo – spiegano dal PD - se sia corretto attribuire alla Giunta la prerogativa esclusiva di approvazione di un progetto in deroga alle norme di piano o – piuttosto – non sia dovere dell’Amministrazione comunale sottoporre il progetto medesimo al Consiglio Comunale”.

I dubbi sulla legittimità del progetto, da quanto esposto dal PD, sarebbero legati al fatto che le aree interessate dagli intervento sono classificate come “zone G”, ossia aree che destinate ad attrezzature pubbliche e di interessere generale di quartiere e di insediamento. Oltre a questo va anche precisato che proprio quelle zone cui si interverrebbe in deroga, rientrano nella categoria “G2”, ossia quella voce che classifica gli spazi dedicati al verde pubblico attrezzato e ai parchi comunali. In questi luoghi è  vietata qualsiasi costruzione stabile, sono ammessi solo interventi provvisori, come chioschi per il ristoro, tettoie aperte, servizi igienici e attrezzi per il gioco dei bambini, fatta la dovuta eccezione di attrezzature o campi sportivi precluse al libero accesso.

Essendo queste aree destinate ad impianti pubblici per lo sport e le attività ricreative e di ristoro, purché inseriti nel verde, il PD vuole chiarimenti nel merito per comprendere la legittimità della decisione di costruire un parcheggio in un’area tutelata, seppur si intervenga in deroga al piano regolatore.

Legittimo o meno adesso la palla passa a Comune e Provincia che dovranno dal canto loro dovranno esprimersi nel merito della faccenda.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.