23 giugno 2012 - Cesena, Cronaca, Politica, Società

Di Placido (Pri): "emergenza criminalità, vincono le proposte dei repubblicani"

Soddisfazione per i repubblicani che da tempo chiedono maggiore impegno e un confronto aperto

"L’analisi compiuta dell’andamento in provincia dei reati di maggior allarme sociale, con particolare riferimento ai furti in abitazione e a danno delle aziende, ha portato la Prefettura a definire aggiornate strategie di prevenzione, allo scopo di elevare il senso di sicurezza complessivamente percepita."
Inizia così la direttiva della Prefettura emanata in questi giorni, che prende atto della necessità di dare segnali concreti contro l'emergenza criminalità che da tempo colpisce i nostri territori.
Tali segnali sono: maggiori forze a disposizione (tramite "personale di rinforzo" che speriamo sia non più episodico ma definitivo), la conseguente maggiore presenza sul territorio di servizi in divisa, il rafforzamento del servizio di presidio di quartiere, un maggiore coordinamento tra le varie forze dell'ordine grazie all'azione del Questore.

“Salutiamo con estrema soddisfazione queste decisioni, anche perché corrispondono pressoché esattamente a quello che da tempo avevamo proposto e caldeggiato”, commenta Luigi Di Placido, capogruppo del PRI provinciale che ribadisce la posizione dei repubblicani in merito al tema della sicurezza, specie la richiesta di affrontare la questione nell’apposita commissione consiliare.

“Siamo orgogliosi – spiega Di Placido -  di aver contribuito concretamente a garantire più sicurezza e più protezione ai nostri cittadini, con l'unica maniera che conosciamo di fare politica: la forza delle idee e la convinzione nel perseguirle”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.