19 giugno 2012 - Cesena, Cronaca, Cultura, Società

Fiera di San Giovanni, tra mito, leggenda e tradizione

In occasione dei festeggiamenti si terrà la terza edizione della gara dei Nocini

Dopo il grande successo della prime due edizioni, si riapre a Cesena  il confronto dedicato ai produttori di nocini casalinghi, organizzato da Daniela Corrente in collaborazione con la Fiera di San Giovanni.
Un alone di leggenda e di mistero, legato alla presenza di streghe ed incantesimi, avvolge da sempre questo liquore.

Tradizionalmente la raccolta delle noci avveniva nella notte di San Giovanni, ad opera della donna più esperta nella preparazione; salita sull'albero a piedi scalzi, raccoglieva le noci migliori senza intaccarne la buccia, le lasciava alla rugiada notturna per l'intera nottata per poi metterle in infusione dal giorno dopo.
Il Nocino è presente in diversi paesi d'Europa, in Italia trova particolare attenzione e dedizione in Emilia-Romagna, con peculiarità nel Modenese, nel Reggiano ed in Romagna. La ricetta base tutt’ora valida e’ quella descritta nel manuale di Pellegrino Artusi.
Al concorso possono partecipare  tutti i produttori casalinghi di Nocino, consegnando entro il 23 giugno un campione del proprio prodotto da "Donini per la Gola", affinchè possa essere valutato da una commissione di degustatori.  Tutti parteciperanno alla selezione finale, domenica 24 giugno all’interno del ristorante Donini per la Gola, nella corte Dandini, nel corso della Festa di San Giovanni. Ai primi 3 della classifica finale saranno assegnati  dei premi:

una cena per due, una  pergamena ed altro ancora.
In giuria esperti maitre Papa Basilio, gia’ I° maitre d’Italia, Stocca Ennio gran maestro della ristorazione e maitre, Davide Savoia, sommelier.
Per il bando di concorso e tutte le norme di partecipazione: www.danielacorrente.it. Il costo di partecipazione e’ di 5 euro. I nocini saranno ritirati da Donini tutti i giorni dalle 19 alle 20.
All’interno del ristorante sara’ allestita inoltre una mostra  di breve durata: dal 21 al 24 giugno del pittore Tiberiano “Pittore Maledetto”, artista della visione e della fantasia creatrice, dell’energia e del pessimismo, mescola indissolubilmente le immagini nelle sue opere, nelle quali coesistono lirismo puro e complicate costruzioni impressionistiche, dando vita a una “Nuova Raffigurazione”.

Ha operato a Venezia nel 1964 con i maestri contemporanei e classici.
Ha esposto le sue opere a Pavia, Milano, Roma, Barcellona, Madrid, Zurigo, Parigi ed in molti altri centri culturali.
Notevoli affreschi si trovano in Svizzera, Austria, Francia, Spagna e Italia.
L’evento sara’ allietato da un aperitivo , l’APER…E’ a cura di Giacomo Donini. In degustazione il Pignoletto  in “biofiasco”  di Orsi Vigneto San Vito e  il nocino di Babbini vincitore del concorso Spinalberto 2012.

Per informazioni: danielacorrente - d.corrente@libero.it – 329 5948879-
elisa aletti- eli_aletti@hotmail.it, 348 5441724

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.