Aprofruit: più vendite ma meno ricavi

Presentati i risultati del bilancio 2011 all’Assemblea dei soci

L’Assemblea dei delegati della Cooperativa Apofruit Italia ha approvato martedì 19 giugno 2012 il bilancio relativo all’esercizio di gestione chiuso al 31 Dicembre 2011.

I ricavi delle vendite di ortofrutta evidenziano un calo del -4% passando dai 170 milioni del 2010 ai 164 milioni del 2011, pur in presenza di un aumento delle quantità collocate sul mercato che, dalle 202.000 tonnellate del 2010 passano alle 217.000 tonnellate del 2011, siglando, dunque, un aumento pari al +7,4%.

L’utile di gestione è stato pari a 180.000 euro.

Il fatturato consolidato (la cooperativa consolida  una serie di società operanti nel settore ortofrutticolo tra cui le più importanti sono Canova e Mediterraneo Group) evidenzia un valore delle produzione di 224 milioni di euro,  in calo del 9% rispetto ai 246 milioni del 2010. Il patrimonio netto raggiunge i 103 milioni di euro, che pongono Apofruit tra le imprese più solide del settore.

Il 92% delle quantità lavorate dalla cooperativa è conferito dai soci produttori mentre il restante 8% è frutto di acquisti, principalmente prodotto biologico che integra le produzioni dei soci.

«L’annata 2011 – evidenzia il Presidente di Apofruit Italia Mirco Zanotti - è stata certamente una delle più difficili degli ultimi anni, caratterizzata principalmente da una produzione più abbondante in molte specie alla quale, però, ha corrisposto un generalizzato calo dei consumi. I dati del nostro bilancio ne sono la testimonianza più evidente: maggiori quantità conferite, meno fatturato e dunque, di contro, meno liquidazione ai soci. Continua da parte della cooperativa il massimo impegno per trasferire ai nostri soci il massimo delle risorse disponibili e metteremo in atto ogni possibile strategia per sostenere la produzione».

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.