11 giugno 2012 - Cesena, Cronaca

Cesenatico, guerra aperta all’abusivismo commerciale.

Vigili urbani impegnati nella lotta alla contraffazione.

 

Ottocento accessori di abbigliamento: è il bottino recuperato venerdì sera dagli agenti della polizia municipale di Cesenatico nel corso di un controllo effettuato nei pressi della stazione ferroviaria.

I vigili avevano notato un gruppo di una decina di persone che si muoveva con fare furtivo nei dintorni della stazione. Si sono avvicinati per controllare, ma il gruppo si è disperso, sfuggendo alla cattura da parte degli agenti della polizia municipale. Gli ottocento oggetti recuperati sono stati sequestrati e saranno distrutti. Ignota la provenienza dei componenti del gruppo di malfattori. Si sospetta che provengano dal Bangladesh.

Non si tratta, in ogni caso, di un episodio isolato. Venerdì mattina cinque uomini, provenienti dall’Africa, sono stati intercettati in spiaggia da una pattuglia di vigili urbani. Anche in questo caso, il quintetto si è dato alla fuga, ma un componente è stato comunque catturato e identificato. La merce è stata sequestrata. Sul capo dell’uomo pesa ora un verbale per “commercio abusivo in arenile”. Nel pomeriggio è stata la volta di un bengalese che vendeva giocattoli a Villamarina. I balocchi erano privi del contrassegno CE e quindi da considerarsi potenzialmente pericolosi. Pertanto, la merce è stata posta sotto sequestro e l’uomo è stato sanzionato per “vendita senza titolo abilitativo”. In centro storico, infine, sono stati sanzionati cinque venditori di rose abusivi.

Nel complesso, una cosa appare chiara agli uomini della polizia municipale di Cesenatico: stanno cambiando le modalità di vendita degli abusivi nella zona rivierasca; in particolare in spiaggia, gli abusivi preferiscono muoversi in piccoli gruppi, per poter avvistare con maggior tempestività gli uomini della Municipale. L’unione fa la forza anche tra gli abusivi, insomma.

 

(Michele Dori)

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.