26 maggio 2012 - Cesena, Cronaca, Società

Cesenatico: si intensificano i controlli della Municipale

Non solo autovelox ma pattugliamenti in borghese

La Polizia Municipale di Cesenatico in queste settimane è stata oggetto di dibattito, dal tema della sicurezza a quello della prevenzione e più volte è stata chiamata in causa e allertata per intervenire sul territorio.

“Personalmente ritengo che si tratti di una grande manifestazione di fiducia nei nostri confronti, che ci deve portare a produrre il massimo impegno e la massima professionalità, pur nella consapevolezza che molti problemi sono complessi e di difficile risoluzione, che la polizia municipale da sola non può farvi efficacemente fronte e che le risorse sono quanto mai limitate”, dichiara il Comandante della Polizia Municipale di Cesenatico, Alessandro Scarpellini.

La Municipale in collaborazione con l’Amministrazione cesenaticense, sta lavorando per rendere ancora più salde ed efficaci le sinergie con Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia di Stato, ma non solo.

In questa fase di cooperazione anche le associazioni di volontariato sono diventati elementi imprescindibili per rendere più sicura Cesenatico.

“Una richiesta pressante che abbiamo ricevuto nei giorni scorsi, forse anche in conseguenza dei gravissimi fatti di cronaca nera che la città ha dovuto registrare recentente, riguarda la vendita di alcolici durante le ore serali e verso i ragazzi più giovani”, spiega il Comandante.

Ieri sera agenti in borghese hanno tenuto d’occhio la “movida” e il risultato non si è fatto attendere. “Abbiamo dovuto registrare l'accertamento della violazione dei limiti orari di vendita fissati con la legge 120/10, che dall'agosto del 2010 impone agli esercizi commerciali di cessare la vendita di alcolici alle ore 24: i titolari di un esercizio posto in piazza Costa, molto frequentato da ragazzi giovanissimi, sono stati sanzionati – illustra Scarpellini. Resta altissima la nostra attenzione sul tema e ulteriori controlli saranno disposti anche nel futuro”.

Ora il locale dovrà prestare la massima attenzione in quanto la legge prevede una sanzione pecuniaria di 6.600 euro e, in caso di recidiva, la sospensione della licenza.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.