24 maggio 2012 - Cesena, Cronaca, Politica, Società

I cittadini incassano la vittoria: viale Torino "sopravvive" alla Giunta

Il sindaco Buda ha incontrato i manifestanti e ha sospeso l'ordinanza di abbattimento

Questa mattina i cittadini si sono riuniti per la quarta volta consecutiva in viale Torino per manifestare la propria indignazione e contrarietà in merito al progetto di abbattimento degli alberi adiacenti la allo scopo di ricavare parcheggi per la sosta delle auto. “Voci ed indiscrezioni volevano che nella mattinata odierna le forze di polizia, su richiesta dell'amministrazione comunale, avrebbero proceduto con lo sgombero dei manifestanti. Era pertanto palpabile ed evidente negli occhi di tutti la viva costernazione e preoccupazione delle persone presenti per ciò che
sembrava fosse stato messo in atto dal Comune”, racconta Axel Famiglini, segretario del PLI e testimone oculare dell’intera vicenda. In questi giorni infatti, l’esponente del PLI ha partecipato alla contestazione che centinaia di cittadini del quartiere Boschetto hanno messo in atto, in un presidio continuo, allo scopo di sensibilizzare non solo il resto della città ma di impedire, fisicamente, il taglio dei fusti . “In realtà non si sono presentati né gli operai che avrebbero dovuto svolgere i lavori di abbattimento delle piante né le forze dell'ordine, dato che il Prefetto, secondo alcuni, avrebbe sconsigliato vivamente un'ulteriore prova di forza con la cittadinanza”, riporta Famiglini.

La manifestazione a questo punto si è divisa in due tronconi, una è rimasta a presidio di viale Torino, l'altra si è diretta verso il municipio per avere un incontro con i membri della Giunta. “Dopo varie insistenze e sollecitazioni”, espone il segretario dei liberali il Sindaco ha ricevuto in sala consiliare i cittadini giunti in corteo e ha infine accettato di sospendere i lavori di viale Torino fino a dopo la stagione estiva per riesaminare la questione promettendo di condividere e ridiscutere la
problematica con i cittadini anche attraverso una serie di incontri pubblici”. La protesta ha avuto grosse ripercussioni nel mondo dei social network, dove i commenti e la condivisione delle immagini relativa alle proteste ha trovato appoggio trasversalmente su tutto il territorio cesenate e raccogliendo consensi anche da quello forlivese. “Per quanto ci riguarda – va avanti Famiglini - siamo pienamente soddisfatti per il risultato ottenuto e ci ripromettiamo di verificare che le promesse che il Sindaco ha assunto a nome di tutta l'amministrazione comunale siano mantenute. Crediamo che quanto accaduto sia una chiara testimonianza di quanto una coscienza civica attiva e dinamica possa ottenere tramite gli strumenti che il sistema democratico mette a disposizione per promuovere civilmente i diritti dei cittadini e dare voce alle loro istanze”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.