2 maggio 2012 - Cesena, Cronaca, Politica, Società

Scissione Gesturist: spuntano crediti da oltre 3.5 milioni di euro

Alberto Papperini, del MoVimento 5 Stelle, chiede i libri contabili

Il Movimento 5 Stelle di Cesenatico continua l’approfondimento della questione “scissione Gesturist” e dai documenti che i grillini hanno vagliato pare emergano novità di rilievo “in particolare gli atti concernenti crediti del valore di circa 3,5 milioni di euro che la Cesenatico servizi srl  ha avuto in eredità dalla Gesturist spa - spiega Alberto Papperini, leader del gruppo - Questi crediti deriverebbero da lavori effettuati nel corso dei diversi anni da Gesturist. che non hanno riscontri accertati, per cui sorgono molti interrogativi. Ma andiamo con ordine”.

Secondo la ricostruzione fornita dal MoVimento, L’ex presidente di Gesturist Spa, l’8 giugno 2011 avrebbe scritto a Buda elencando i crediti maturati nei 10 anni precedenti dalla società, ora Cesenatico Servizi, con il Comune di Cesenatico. Parrebbe ora che l’importo complessivo ammonti a 3.535.352,16 milioni di euro. “Dall’elenco dei lavori si riscontra che i crediti partono dal 2001 fino al marzo 2011 – precisa Papperini - Considerando le regole che i Comuni devono rispettare e i meccanismi di gestione delle S.p.a. pubbliche, il cittadino contribuente si pone diverse domande: questi milioni di presunti crediti significheranno nuove tasse?

Il Sindaco e la Giunta avevano l'obbligo di controllare i lavori di Gesturist a cui venivano affidati annualmente circa 6 milioni di euro per i lavori di manutenzione, quindi come si spiega la richiesta del pagamento di un credito di tale entità?”.

Realtà o montatura? Anche Papperini se lo chiede e lamenta l’impossibilità di visionare i documenti contabili dei contratti di appalto, confermando: “non ci sono mai stati consegnati”.

“Dagli ultimi riscontri avuti in Comune risulterebbe che i pagamenti per le prestazioni manutentive venivano saldati in modo forfettario e non sulla base di una contabilità analitica”, racconta l’esponente del MoVimento che poi esplicita: “Se ciò fosse vero nulla sarebbe dovuto da parte del Comune poiché tutti i lavori e i costi sono già stati pagati  durante le passate gestioni. Ora siamo in attesa di conoscere le decisioni che il Sindaco Buda adotterà sull’argomento. Confidiamo che il Sindaco voglia tutelare l’interesse dei cittadini di Cesenatico, evitando di creare ulteriori debiti e soprattutto che tutto sia fatto nel rispetto della legge”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.