Cliciack: si accendono le luci sui backstage del cinema

Dal 31 marzo al 22 aprile a Cesena alla Galleria d’Arte di Palazzo del Ridotto

Il Centro Cinema Città di Cesena e l’Assessorato ai Servizi e alle Istituzioni Culturali del Comune di Cesena presentano la 15ª edizione di CliCiak, concorso nazionale per fotografi di scena nato nel 1998 e che ancora oggi rappresenta l’unica iniziativa nel suo genere in Italia. Nell’arco di oltre 10 anni il concorso ha portato alla ribalta il nome di eccellenti fotografi di scena (tra i più ricorrenti: Philippe Antonello, Angelo R. Turetta, Marina Alessi, Gianni Fiorito, Stefano C. Montesi, Umberto Montiroli, Chico De Luigi, Francesca Martino, Gianfranco Salis) che hanno saputo rinnovare un’importante tradizione figurativa del cinema italiano. Insieme a loro, giovani fotografi emergenti, che ogni anno trovano in CliCiak un’importante vetrina per fare conoscere e apprezzare il loro lavoro in tutta Italia e anche all’estero.

 

La giuria di questa 15ª edizione del concorso, composta dal fotografo di scena Franco Bellomo, dal critico Cesare Biarese, dallo storico della fotografia e direttore di Forma Denis Curti, dalla giornalista Viviana Gandini e dal regista Davide Ferrario,dopo aver esaminato i molti materiali iscritti al concorso, ha attribuito all’unanimità i seguenti riconoscimenti:

 

- Premio per la sezione bianco e nero a:

Fabrizio De Blasioper una foto de Atelier Fontana di Riccardo Milani, per  la citazione “interna” di un periodo d’oro del cinema e della società italiani.

 

- Premio per la sezione colore ex aequo a:

Gianni Fioritoper una foto di This must be the placedi Paolo Sorrentino, per l’allusione al rapporto di vicinanza/lontananza tra regista e interprete;

Claudio Iannoneper la foto di Un altro mondo di Silvio Muccino, per il disvelamento della costruzione del glamour da realtà a finzione.

 

- premio per la miglior serie in bianco e nero a:

Angelo R. Turettaper le foto di Bar Sport di Massimo Martelli, per la capacità di ricostruire in poche immagini fisse l’atmosfera del film.

 

- premio per la miglior serie a colori ex aequo a:

Philippe Antonelloper le foto di Habemus Papam di Nanni Moretti, per aver descritto con precisione, e non senza  ironia, il lavoro di costruzione del personaggio;

Loris T. Zambelliper le foto di La peggior settimana della mia vita di Alessandro Genovesi, per aver colto con finezza la “surrealtà” della messa in scena.

 

Il Premio Giuseppe e Alda Palmas, per un giovane fotografo iscritto per la prima volta a CliCiak, è andato a Simona Pampallona per le foto di Corpo celestedi Alice Rohrwacher.

 

Il Premio speciale “Ciak ritratto d’attore sul set”, assegnato dalla direzione e dalla redazione del mensile di cinema edito da Mondadori, è andato per la sezione  bianco e nero a Angelo R. Turetta per una foto di Terraferma; per la sezione colore a Nicola Casamassima per una foto di Il mio domani di Marina Spada.

 

Oltre a questi premi, la giuria ha ritenuto opportuno segnalare anche i lavori di Leonardo Baldini (per Finalmente la felicità e Io e Marylin), Andrea Catoni (per Il cuore grande delle ragazze), Tullio Deorsola (per Amici miei – come tutto ebbe inizio), Maria Marin (per The Wholly family), Fabio Lovino (per Diarchia), Kash Gabriele Torsello (per Il villaggio di cartone).

 

Le foto pervenute quest’anno al Centro Cinema per partecipare al concorso sono state – ed è il record per CliCiak -  1.788 (presentate da 56 di fotografi a documentazione di una novantina di film) e sono andate a incrementare una fototeca sul cinema italiano contemporaneo che attualmente conta quasi 14.000 stampe, e che si affianca all’archivio storico già acquisito dal Centro Cinema che a sua volta raccoglie oltre 130.000 foto di scena fra stampe e negativi.

 

La mostra delle foto di scena vincitrici insieme a una selezione dei migliori scatti partecipanti sarà allestita dal 31 marzo al 22 aprile a Cesena alla Galleria Comunale d’Arte del Palazzo del Ridotto. Inaugurazionesabato 31 marzo alle ore 16; la mostra raccoglie un centinaio di scatti a colori e in bianco e nero, mentre un’altra selezione di foto sarà ospitata in alcuni locali del centro storico di Cesena (30 foto al Caffè Zampanò e 20 foto al Caffeina)

 

La mostra sarà accompagnata da un catalogo curato da Antonio Maraldi e Angela Gorini (volume n. 44 della Collana “CliCiak”, pubblicata per conto del centro Cinema dalla Società Editrice “Il Ponte Vecchio” di Cesena).

 

CliCiak eventi speciali: monografica su Enrico Appetito e mostra dal fondo Pierre Todeschini

Oltre alla mostra principale che raccoglie le foto partecipanti alla 15ª edizione del concorso, quest’anno CliCiak ospita altre due mostre, una dedicata – come di tradizione – a un fotografo di scena del passato, e l’altra al fondo  Pierre Todeschini, compianto direttore di Annecy Cinéma Italien scomparso nell'agosto del 2007. Nel corso degli anni Todeschini aveva raccolto diverse migliaia di foto sul cinema italiano. La sua famiglia (la moglie, la figlia e il figlio) hanno deciso di donare quella raccolta al Centro Cinema Città di Cesena e la donazione verrà ufficializzata proprio in occasione della quindicesima edizione di CliCiak, con un’apposita mostra che inaugurerà sabato 31 marzo alle ore 17 nel foyer del Teatro Bonci e rimarrà allestita fino al 22 aprile, e che raccoglie in tutto una trentina di foto. Altri 26 scatti saranno in mostra a Pixel Planet, a Cesena.

 

Per quanto riguarda, invece, la mostra Retrospettiva, CliCiak quest’anno dedica una monografica a Enrico Appetito (Roma 1936 – 2003), fotografo di scena che nella sua lunga carriera - oltre 200 sono le produzioni cinematografiche e televisive documentate - ha lavorato, tra gli altri, con Antonioni (L’avventura, Deserto rosso), Caprioli (Splendori e miserie di madame Royale), Monicelli (Casanova ’70, Il marchese del Grillo), Castellani (Questi fantasmi), Leone(Per un pugno di dollari), Festa Campanile (Con quale amore, con quanto amore), Lizzani (Fontamara), Samperi (Malizia), Cervi (regista seguito su più set, da Oggi a me, domani a te a Il quaderno della spesa). Attraverso Tonino Cervi strinse un rapporto di amicizia, professionale e umana, con Alberto Sordi, diventandone il fotografo di fiducia. Da Il malato immaginario di Cervi  in poi, Sordi lo volle in tutti i suoi film, fino all’ultimo Incontri proibiti. La morte lo ha sorpreso il 12 settembre 2003 mentre stava lavorando per il film L’amore è eterno finché dura di Carlo Verdone, regista seguito in precedenza anche in Verdone Troppo forte e Ma che colpa abbiamo noi.

La mostra sarà allestita dal 31 marzo al 22 aprile  nell’atrio del Centro Culturale San Biagio e raccoglie una cinquantina di foto. Altri 24 scatti saranno esposti alla Libreria Feltrinelli. Inaugurazione sabato 31 marzo alle ore 18.

 

Anche questa mostra sarà accompagnata dal catalogo Fotografi di scena del cinema italiano. Enrico Appetito, curato da Antonio Maraldi (volume n. 45 della collana “CliCiak”)

 

 

 

La cerimonia di premiazione di CliCiak, che vedrà coinvolti anche i vincitori delBackstage Film Festival, si terrà sabato 31 marzo, alle ore 18.30  presso la sala rossa del Centro Culturale San Biagio. Conduce il giornalista e critico cinematografico Maurizio Di Rienzo.

 

 

L’ingresso alle mostre è gratuito.

 

 

 

Per informazioni: Centro Cinema Città di Cesena

via Aldini, 24 – Cesena

Tel. 0547 355725 -

355712 – 355718

www.sanbiagiocesena.it

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.