14 marzo 2012 - Cesena, Cronaca, Politica, Società

Cesenatico è una città delle biciclette?

Solitamente quando si pubblicizza Cesenatico e si presentano gli elementi che rappresentano quel valore aggiunto che la città è in grado di offrire all'utenza turistica si fa spesso riferimento alla sua vocazione ciclistica, visti anche i recenti trascorsi dell’indiscusso campione dei pedali romagnolo Marco Pantani. “Nessuno tuttavia, per quanto ne sappiamo, si è mai accorto che Cesenatico
sostanzialmente possiede un unico accesso ciclabile che colleghi la città all'entroterra ovvero la via Cesenatico ed il passaggio a livello del ‘Ponte del Gatto’, precisa Axel Famiglini, segretario comunale del PLI. “Qualcuno potrebbe obiettare che esiste il sottopassaggio di via Torino ma è difficile considerarlo particolarmente idoneo allo scopo anche se qualche ciclista lo usa provenendo da Sala – racconta l’esponente del PLI -  Un tempo, quando il passaggio a livello di Zadina era ancora operativo, molti ciclisti giungevano a Cesenatico da via Tagliata per quanto  l'attraversamento della strada statale adriatica fosse da sconsigliare. Oggi, con la soppressione del passaggio a livello e l'improvvida costruzione del sovrappasso di Ponente, quel flusso di ciclisti si è bloccato provocando, oltre a ciò, l'ulteriore isolamento della zona di via Tagliata. Dato che i ciclisti rappresentano una parte importante del nostro turismo che, col tempo, acquisterà sempre più peso
crediamo che sia nell'interesse di Cesenatico far si che questi possano trovare dei percorsi di percorrenza agevolati e non dipendere in maniera quasi esclusiva dal varco rappresentato dal passaggio a livello del “Ponte del Gatto”, il cui destino futuro, fra l'altro, non è del tutto chiaro”. Secondo il rappresentante dei Liberali la possibile soluzione potrebbe essere nella realizzazione di un sottopasso ciclopedonale che unisca i percorsi ciclabili della costa, della pianura e della collina.
 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.