28 febbraio 2012 - Cesena, Cronaca, Sanità, Società

Prova “nevone” superata per il 118 guidato dal nuovo direttore Antonio Sosti

Pollice alto per il 118 durante i “giorni del nevone”. Nel cesenate il sistema dell’emergenza ha retto le due settimane di criticità dovute alle straordinarie condizioni di maltempo. Un “battesimo di fuoco” per il dottor Antonio Sosti, da inizio anno direttore del Servizio Emergenza Urgenza 118 dell’Ausl di Cesena, che in una situazione davvero eccezionale ha diretto gli interventi potendo contare anche sul contributo delle associazioni d volontariato cittadine che hanno messo a disposizione i propri mezzi accanto alla normale dotazione delle risorse del 118, rimaste regolarmente attive.

“Durante la prima settimana gli interventi in Area Vasta gestiti dalla Centrale Operativa Romagna Soccorso sono passati da 320 a 450 al giorno omogeneamente distribuiti sul territorio – spiega il dottor Sosti – I Comuni del Distretto Valle Savio hanno assicurato collaborazione al servizio di emergenza-urgenza per raggiungere aree disagiate e soccorrere le famiglie in difficoltà, altrettanto prezioso è stato il contributo delle associazioni di volontariato, che hanno dimostrato grande disponibilità”.

La CRIdi Cesena ha messo a disposizione del Servizio di Emergenza Urgenza un’ambulanza con equipaggio per una settimana dalle ore 8 alle ore 24, la CRI di Cesenatico un’ambulanza con equipaggio il fine settimana dalle ore 8 alle ore 24. Le associazioni di volontariato ANPAS di Savignano, Gambettola e Cesena si sono rese disponibili al bisogno, mentre i volontari CRI di Sogliano al Rubiconde si sono resi disponibili con un’ambulanza con equipaggio fino a 24 ore su 24 per dieci giorni, portando a termine numerosi interventi in situazioni di particolare disagio. Molte missioni sono state portate a termine grazie alla collaborazione dei Vigili del Fuoco e del Personale della Protezione Civile e delle Forze dell’Ordine. Cinquantacinque anni e originario di Rossano Calabro, il dottor Sosti si è laureato in Medicina e Chirurgia all’Università di Bologna e specializzato in Geriatria e Gerontologia nello stesso ateneo. Dopo un incarico all’ospedale Bufalini presso il Centro Oncologico, nel maggio del 1991 acquisisce l'abilitazione Regionale per l'Emergenza Territoriale 118 e inizia il suo percorso in questo servizio.Dopo diversi anni come vice responsabile medico del servizio Emergenza-Urgenza 118, da inizio anno dirige il servizio. Residente a Sogliano al Rubicone, ama trascorre il suo tempo libero all’aria aperta, dedicandosi al giardinaggio e alla coltivazione dell'orto. Altri suoi hobby sono la caccia, la pesca e la ricerca di funghi, tartufi ed erbe selvatiche.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.