27 gennaio 2012 - Cesena, Cronaca, Società

L'Europa studia le porte vinciane di Cesenatico

Le sei delegazioni del progetto europeo MiSRaR sulla mitigazione dei rischi ambientali provenienti da Olanda, Estonia, Portogallo, Bulgaria e Grecia hanno visitato giovedì 26 Gennaio il nodo idraulico di Cesenatico.
La meta è stata scelta dalla Provincia di Forlì–Cesena, unica provincia italiana membro del progetto triennale, come esempio di politiche di miglioramento della gestione dei rischi ambientali ottenute anche grazie alla sinergia di differenti gruppi di interesse. Il tema del 12° seminario era infatti  ‘Lobby e Advocacy’, l’importanza del contributo dei “soggetti portatori di interesse” nei processi decisionali delle politiche di gestione dei rischi ambientali.
A Cesenatico il gruppo di tecnici esperti è stato accolto dal Sindaco Roberto Buda nella Sala Consiliare del Comune dove è stato presentato l’iter che ha portato alla scelta di costruire il complesso sistema di difesa idraulico.
L’ingegnere Tiziano Binini e l’ingegnere Chiara Benaglia del Consorzio di Bonifica della Romagna hanno illustrato alla delegazione straniera l’insieme delle opere, in parte realizzate e in parte da realizzarsi, che danno una risposta alla criticità idraulica di Cesenatico e dei territori limitrofi.
Il gruppo di tecnici ha visitato le Porte Vinciane, sulle quali è stata effettuata una prova di chiusura, il cantiere per la realizzazione delle paratoie sul Canale Vena e il by-pass, l’imponente opera che regola il deflusso delle acque attraverso il Canale Tagliata.
La delegazione straniera ha particolarmente apprezzato l’accoglienza e la giornata di studio, che si è conclusa nel pomeriggio con la visita al Museo della Marineria.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.