25 gennaio 2012 - Cesena, Cronaca, Politica, Società

Il PLI insorge: "No allo spostamento di Atlantica nella zona dei Valloni"

“La zona cosiddetta dei “Valloni”, per quanto deturpata dall'ex-discarica comunale e dalle attività legate ai rifiuti, può considerarsi, a nostro avviso, una delle aree di interesse storico e naturalistico del nostro comune”, spiega il segretario comunale di Cesenatico del PLI, Axel Famiglini.
L’area sarebbe stata presa in considerazione, nel Piano di Sicurezza e Coordinamento dal Comune di Cesenatico, per edificarvi la nuova Atlantica. La zona inoltre sarebbe interessata da altri interventi significativi, come la costruzione di nuove strade.
“In questi luoghi, sconosciuti ai più, permangono gli ultimi resti di quell'ambiente vallivo che un tempo ormai remoto caratterizzava il nostro territorio unitamente a specie vegetali ed animali peculiari di questo habitat – prosegue Famiglini - La confluenza del canale Mesola, probabile reliquia di un antico corso d'acqua, con il canale di Allacciamento, il canale Tagliata e lo scolo Fossatone in diretta comunicazione con il porto canale fa della zona dei “Valloni” un area di grande interesse idrografico nonché legata a peculiari criticità idrauliche. La contestuale presenza dei resti romani di “Ca' Bufalini” prossimi all'antica linea costiera rendono i terreni circostanti fino alla zona della rocca malatestiana potenzialmente forieri di ulteriori scoperte archeologiche”.

Sono ben altri i progetti che i liberali vorrebbero vedere attuati nella zona presa in considerazione. “La striscia di terra che va sostanzialmente dalla Mesola di Montaletto fino alla via Canale Bonificazione, il cui nome dovrebbe suggerire qualcosa – continua nella spiegazione Famiglini -  andrebbe in gran parte lasciata allo stato naturale o comunque dotata di ampi spazi verdi in considerazione sia  di argomentazioni di carattere naturalistico ambientale e storico archeologico che per evidenti problematiche di carattere idraulico che rendono queste terre soggette ad inondazioni essendo eredi di quell'ambiente vallivo i cui resti permangono nella zona dei “Valloni”. La definizione di un' ampia area di rispetto attraverso l'istituzione di uno o più parchi a carattere storico ed ambientale sarebbe la soluzione ideale e creerebbe quel valore aggiunto all'offerta turistica di Cesenatico di cui si sente sempre più la necessità”.

Lo spostamento del parco acquatico dunque sarebbe impensabile, considerando che la nuova Atlantica, si “affaccerebbe” sulla discarica. I liberali sostengono dunque che la struttura sta bene dove sta e “non si capisce perché sia stata eliminata dal piano di riqualificazione urbana della zona delle colonie, che non condividiamo nel suo impianto attuale – conclude il segretario del PLI -  quando rappresenta una struttura così importante per il nostro turismo”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.