28 dicembre 2011 - Cesena, Cronaca, Società

"Botti "di capodanno, dopo i Verdi anche il PLI si dichiara contrario

Axel Famiglini, segretario comunale del PLI di Cesenatico esorta cittadini e amministrazione a rinunciare ai fuochi d'artificio a capodanno

"Alcuni comuni italiani, fra i quali Torino, hanno vietato l'uso dei botti di capodanno per tutelare gli animali che vivono nelle città da loro amministrate. Infatti, ad esempio, cani e gatti sentono i fragori delle esplosioni di petardi, fuochi d'artificio e spari in maniera fortemente amplificata  rispetto agli esseri umani provocando vero e proprio dolore e panico negli stessi. Addirittura numerosi esemplari della fauna selvatica, fra i quali gli uccellini che popolano i nostri alberi, muoiono letteralmente di paura a causa delle deflagrazioni. Secondo recenti statistiche fra la notte del 31 dicembre e del 1 gennaio perdono la vita circa 5000 animali l'anno. In tal senso riteniamo che anche il comune di Cesenatico, per senso di civiltà e di solidarietà verso i nostri
concittadini a quattro zampe e a due ali, dovrebbe adottare una simile politica di tutela degli animali dato che nessuno di noi può rimanere insensibile al benessere e alla serenità sia dei propri animali domestici che degli esseri viventi che ci circondano".

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.