23 novembre 2011 - Cesena, Cronaca, Politica, Società

Dimissioni in Asp, Il Sindaco scrive a William Casanova

“E’ con profondo rammarico che ho preso atto delle sue dimissioni dall’incarico di Consigliere di Amministrazione di ASP Cesena Valle Savio, rimanendo convinto che il suo contributo sarebbe potuto essere, così come è accaduto in questi anni, ancora prezioso e qualificato”. Comincia così la lunga lettera inviata dal Sindaco di Cesena a William Casanova all’indomani della presentazione da parte di quest’ultimo delle dimissioni da consigliere di amministrazione dell’Asp Cesena Valle Savio (costituita dai Comuni di Cesena, Mercato Saraceno, Bagno di Romagna, Sarsina, Verghereto e Montiano.

 

Nell’esprimere il suo rincrescimento, il Sindaco non manca però di rimarcare la posizione dell’Amministrazione comunale di Cesena su alcuni degli aspetti e delle valutazioni con i quali Casanova ha motivato la sua decisione.

 

“Per noi restano strategiche – scrive il Sindaco Lucchi - le linee di mandato scaturite dalla prima assemblea dei soci. Tuttavia abbiamo il dovere di contestualizzare queste linee e attuarle in un progetto di lavoro concreto, che non può non tener conto delle condizioni amministrative, sociali  ed economiche che stanno contrassegnando questa legislatura e delle innovazioni normative intervenute nel frattempo, ad iniziare dalla Direttiva regionale sull’accreditamento”.

 

Il Sindaco ricorda che, proprio partendo dalla più ampia condivisione degli obiettivi definiti dalla Regione, e in nome della volontà di tutelare la qualità e la quantità dei servizi ai cittadini, l’applicazione distrettuale delle novità introdotte con il sistema dell’accreditamento è stata definita sulla base di un accordo fra i sei Comuni del distretto, l’Asp, l’Ausl e i sindacati. “Ribadisco l’importanza di questa scelta – prosegue il Sindaco - nella certezza che essa non ha minato la mission multisettoriale di ASP, né ha determinato difficoltà economiche ed organizzative straordinarie rispetto alla quotidiane incombenze gestionali di un ente di tali dimensioni”.

 

Al tempo stesso, il Sindaco rivendica – chiamando a testimonianza i verbali delle assemblee dei soci - di aver sempre dato la massima importanza agli obiettivi di efficientamento organizzativo e gestionale dell’azienda, così come alle necessità di ampliare i settori di attività, e di non aver mai anteposto a questi obiettivi altre priorità. Anzi, evidenzia il Sindaco, “ci risulta di aver sottolineato, anche pubblicamente e recentemente, proprio la necessità di giungere quanto prima alla nomina di un nuovo direttore che avesse quelle competenze manageriali che anche lei ricorda fra i requisiti “da cui partire”, indicati dall’Assemblea dei soci nel 2009”.

 

Nella sua lettera, il Sindaco Lucchi sottolinea lo scenario nel quale sono maturare le linee di indirizzo dell’Assemblea dei soci, alla luce dell’attuale andamento economico e sociale: il calo di risorse pubbliche divenuto drammatico a partire dal 2010, e l’aumento esponenziale dei bisogni non solo legati alla non autosufficienza (+40% di famiglie in carico ai servizi e di minori con problematiche non solo economiche), hanno contribuito a ridelineare gli orientamenti dei Comuni soci in ambito di programmazione, anche determinando la ridefinizione continua dei contratti di servizio con l’ASP, senza, tuttavia, rallentare il consolidamento e lo sviluppo dei settori di attività e, soprattutto, dei servizi ai cittadini.

 

Infine, il Sindaco ribadisce la correttezza e legittimità giuridica del procedimento che ha portato alla nomina del nuovo Direttore da parte del Consiglio di Amministrazione. “Nelle ultime settimane, come certo sa bene, questa vicenda è stata oggetto di discussione in commissione consiliare, di interpellanze e di numerosi articoli di stampa. Motivo per cui, come è giusto che sia, le risposte e le prese di posizione dell’Assemblea dei soci e di questa Amministrazione sono state numerose. Ed è solo nell’ambito di questo ampio confronto istituzionale e cittadino che credo vada letta la parziale risposta, da lei riportata, data dall’Assessore Benedetti ad una interpellanza in sede di Consiglio comunale e correttamente ripresa dalla stampa. Senza alcun fine strumentale”.

 

Copia della lettera, che si conclude con un nuovo ringraziamento a Casanova, è stata trasmessa anche ai capigruppo consiliari insieme alla comunicazione delle sue dimissioni.

 

Nella comunicazione ai capigruppo il Sindaco anticipa che, in qualità di Presidente, convocherà per la prossima settimana l’assemblea dei soci dell’Asp Cesena – Valle Savio allo scopo di provvedere alla nomina del nuovo consigliere.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.