23 novembre 2011 - Cesena, Cronaca, Economia & Lavoro, Società

Frutta nelle Scuole, si apre una nuova stagione

Per il terzo anno consecutivo Alimos (ex Centrale Ortofrutticola) porta avanti il progetto Frutta nelle scuole. 13 le regioni che saranno interessate da questa iniziativa: Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia-Romagna, Umbria, Toscana, Lazio, Marche, Sardegna, Campania, Basilicata, Puglia, Abruzzo, Molise.

 

Due, invece, le Province autonome, Trento e Bolzano, che rientrano le circuito che Alimos ha creato e che continua a promuovere come soggetto incaricato per la realizzazione delle attività di educazione e sensibilizzazione.

 

Quella ai blocchi di partenza è ormai la terza edizione del programma comunitario promosso e gestito dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali. La società cooperativa cesenate si è aggiudicata ben 5 degli 8 lotti disponibili al bando messi in campo proprio dal Mipaaf.

 

Dall’inizio del mese di dicembre saranno già distribuiti i materiali didattici costruiti ad hoc per il progetto, mentre dall’inizio del 2012 è previsto l’avvio di oltre 4.200 attività che coinvolgeranno complessivamente oltre 587 mila bambini di 3.500 scuole fino al termine dell’anno scolastico in corso.

 

Apofruit Italia, Alegra, Apoconerpo, Apot, Naturitalia, Orogel Fresco, Vog Products, Op Nordest, Codma, Sole Soc. Coop, Lagnasco Group, Terre e Sole di Sicilia, Giardinetto, sono tutte le aziende che fanno parte della squadra messa insieme da Alimos per portare la distribuzione della frutta nei territori interessati dal progetto.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.