Edilizia e urbanistica di Cesena/2: gli abusi edilizi

L’Amministrazione Comunale di Cesena replica al presidente dell’Ordine degli Architetti che nei giorni scorsi avrebbe rilasciato dichiarazioni, a detta degli amministratori cesenati, “contenenti dati grossolanamente inesatti”.

“Ha infatti dichiarato che nel corso del 2010 – si legge nella nota diffusa dal Comune di Cesena -  sono state oltre 140 le denunce nei confronti dei tecnici professionisti, confondendo gli “abusi edilizi” (che sono 142) con le segnalazioni agli Ordini e allaProcuradei tecnici professionisti (che in realtà sono state 30)”.

Detto questo l’amministrazione Lucchi rende pubblici i dati relativi agli abusi edilizi nel territorio di competenza, per fugare ogni dubbio e per non dare adito ad altra possibile polemica.

 

I dati

E’ indubitabile che le denunce provocano disagi e tolgono serenità nello svolgimento del lavoro di tutti (anche i tecnici comunali ne sanno qualcosa), ma prima di tutto è opportuno capire cosa ci indicano i numeri.

 

I fascicoli per “abusi” vengono aperti di norma in 3 casi: in seguito di controlli dell’Amministrazione, per autodenuncia, a seguito di denunce di privati cittadini.

Questo l’andamento nel corso degli anni per le tre tipologie.

 

1) A seguito di controlli dell’Amministrazione Comunale

- nel 2008 n. 64

- nel 2009 n. 65

- nel 2010 n. 65

- nel 2011 n. 72

 

2) A seguito di autodenuncia per richiesta di sanatoria

- nel 2008 n. 14

- nel 2009 n.  6

- nel 2010 n.  6  (più 33 verande)

- nel 2011 n. 39 (più 21 verande)

 

 3) Aseguito didenunce di privati cittadini

- nel 2008 n. 19

- nel 2009 n. 28

- nel 2010 n. 38

- nel 2011 n. 34

 

Complessivamente gli abusi registrati sono stati:

- 97 nel 2008

- 99 nel 2009

- 142 nel 2010

- 166 nel 2011

Questi dati indicano che:

- dai controlli “ordinari” effettuati dall’Amministrazione Comunale non emerge alcun significativo aumento delle denunce ne per i cittadini ne per i tecnici

- sono aumentate le richieste di sanatoria, e cioè di autodenunce, che di norma non producono segnalazioni ai tecnici professionisti.

- sono invece notevolmente aumentate (+78% fra il 2008 e il 2011) le denunce di privati cittadini, e sono più che raddoppiati i casi in cui l’abuso risulta realmente effettuato, anche in cantieri aperti.

 

Per stabilire l’effetto del fenomeno occorre contestualizzarlo in rapporto alle pratiche presentate e istruite.

Le pratiche “lavorate” dagli uffici nel 2010 sono state circa 2.200: dei 142 abusi riscontrati nel corso dell’anno, meno del 3% derivano da controlli del Comune, mentre per circa il 4% derivano da segnalazioni di cittadini.

Ciò significa che, considerate le 2.200 pratiche lavorate dagli uffici, e le 30 segnalazioni ai tecnici, poco più dell’1% delle pratiche producono denunce ai tecnici.

Di fronte a percentuali così esigue, l’Amministrazione Comunale di Cesena si chiede se davvero questo possa essere considerato il problema principale per la città.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.