9 novembre 2011 - Cesena, Cronaca, Cultura

FABER - Il quartiere creativo di CNA

Il progetto è stato presentato oggi a Cesena, in una conferenza stampa a cui hanno partecipato Franco Napolitano, direttore generale CNA Forlì-Cesena, Sanzio Bissoni, presidente CNA Cesena, Paolo Lucchi, sindaco di Cesena ed Elisa Rocchi, presidente dell’Associazione culturale Barbablu.

 

Il progetto FABER, che partirà lunedì 14 novembre, coinvolgerà un gruppo di 15/20 ragazzi tra gli 11 e i 16 anni per tutta la durata dell’anno scolastico, con 40 incontri  a cadenza settimanale. I ragazzi, grazie al supporto dell’Associazione Barbablu, si auto-organizzeranno costituendo un proprio “CdA”, un consiglio di amministrazione dei ragazzi, che servirà per ideare e organizzare diverse attività durante l’anno. Le attività coinvolgeranno anche alcune imprese associate di CNA di quella zona, oltre ai genitori dei ragazzi.

Tra le attività in programma larealizzazione di un giornalino-blog onlineper raccontare l’avventura di FABER, ma anche essere telecronaca di quanto sta accadendo in provincia o in città. Un vero e proprio osservatorio sul mondo del lavoro gestito dai ragazzi che diventano giornalisti e disegnatori. Ma anche la produzione di elaborati artistici e la realizzazione di un progetto benefico organizzato dai ragazzi per i ragazzi, naturalmente con il supporto di CNA Solidale.

Sono poi previsti specifici eventi, la cui partecipazione sarà aperta a tutta la comunità, come il “Giorno al contrario”, in cui saranno i ragazzi a proporre attività e laboratori per genitori e adulti. Cosa succede, infatti, quando sono i bambini a dettare le regole?

 

CNA punta a far diventare FABER un polo d’attrazione in grado di promuovere eventi sul territorio e mettere in rete le proprie imprese associate, che si vorranno mettere in gioco e contribuire con il proprio sapere, materiali, tempo e spazi alla realizzazione di progetti ideati e promossi da bambini e ragazzi. Come è possibile? Donando materiali di scarto o di recupero, sostenendo la realizzazione di feste e iniziative organizzate da FABER, promuovendo l’arte all’interno della propria impresa.

Il progetto nasce innanzitutto per mostrare ai ragazzi che, se si impegnano, possono cambiare le cose nella realtà in cui vivono, promuovere il senso di responsabilità, lo spirito di squadra e favorire la nascita di un nuovo spirito di comunità che coinvolga anche le imprese della zona. Al contempo, FABER è anche una bella opportunità per le imprese disponibili a farsi coinvolgere.

 

Un progetto che CNA Solidale ha promosso con lo spirito di mettere in rete e sostenere esperienze importanti, a partire dal lavoro fatto finora per i ragazzi dal Quartiere Dismano e dall’Associaizone Barbablu, già attiva nel centro di aggregazione giovanile del Quartiere.

 

CNA Solidale: è l’associazione di promozione sociale del sistema CNA di Forlì-Cesena, l’associazione che conta oltre 7.800 imprese e 6.000 pensionati nel territorio provinciale, nata per promuovere progetti di taglio sociale e culturale sul territorio. Recentemente ha donato al reparto di Oncoematologia dell’Ospedale Bufalini la biblioteca di Passaparole – Il circolo della lettura.

 

Associazione Culturale Barbablu: nasce nel 2005 e si sviluppa tra Emilia e Romagna. Obiettivo dell’associazione è la promozione del libro e della lettura. I principali destinatari del suo agire sono bambini e ragazzi, grazie alla creazione e al coordinamento di laboratori di scrittura creativa, disegno, fumetto, pittura, fotografia. È fondatrice del Club del Fumetto, Effe, Effe +, I pomeriggi della Pinacoteca e ideatrice e coordinatrice di Cesena Comics.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.