3 novembre 2011 - Cesena, Cronaca, Politica

Canali di Cesenatico, Famiglini (PLI) perplesso sul by-pass di Tagliata

“Tra il 30 ottobre ed il 2 novembre scorso abbiamo condotto un semplice esperimento di idraulica presso i canali più significativi relativi al sistema di protezione del territorio da fenomeni di tipo alluvionale” spiega il segretario comunale del P.L.I. di Cesenatico, Axel Famiglini. L'obiettivo della simulazione è stato quello di rilevare il verso prevalente (in fase di scarico) da monte della corrente, sia delle acque del canale Fossatone che del canale collettore di monte, il cui flusso comprende Fossatone (ovvero del Vena-Venone-Madonnina), Mesola e il canale di Allacciamento, al by-pass di Tagliata. “Ci siamo premurati di ripetere più volte le prove sperimentali compiute in loco con lo scopo di tenere in debita considerazione la variabilità dinamica delle maree”, spiega Famiglini che, una volta terminata la descrizione delle procedure dell’esperimento, mostra non poche perplessità sui risultati: “Il nostro piccolo esperimento condotto con metodi “casarecci” certamente non ha l'ambizione di esaurire tutte le casistiche e non può ritenersi assolutamente completo dato che, per motivi organizzativi, abbiamo potuto seguire solo in limitati intervalli di tempo il fenomeno. Tuttavia l'esperienza condotta ci impone ugualmente di porci alcuni importanti interrogativi”.

Secondo l’esperimento condotto, le acque in fase di scarico dall'entroterra e con condizioni meteo-marine e di marea generalmente accettabili, tendono prevalentemente a dirigersi verso Cesenatico e non in direzione del by-pass di Tagliata. “Questo ci preoccupa non poco soprattutto nel caso siano in atto concomitanti forti e persistenti precipitazioni ed il porto canale di Cesenatico risulti chiuso. Il canale Fossatone sarà in grado di convogliare le acque del bacino idrico di Cesenatico relativo ai canali Vena-Venone-Madonnina verso Tagliata ed avere ragione della piena proveniente dai canali Mesola ed Allacciamento sospinta da monte?”, domanda il segretario del PLI che incalza ancora  “Esiste il pericolo che una piena di monte eccezionale trovi nel by-pass di Tagliata una sorta di collo di bottiglia e che questo provochi una inversione della portata totale sul Fossatone e che quindi esponga l'entroterra di Cesenatico ad una sicura inondazione qualora il porto canale risulti chiuso? Su questa e altre domande gradiremmo delle risposte concrete dal Sindaco e dagli enti competenti”.                                             

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.