28 ottobre 2011 - Cesena, Cronaca, Eventi, Sanità, Società

"Cesena Cammina" e si vede!

E’ enorme il successo raccolto dal progetto “Cesena Cammina”.

Sono oltre 1000 le persone che ogni settimana aderiscono all’iniziativa nata per incentivare i cittadini a praticare una regolare attività fisica attraverso la valorizzazione delle caratteristiche ambientali del territorio e favorendo la socializzazione tra le persone. CAI, Uisp, Comune di Cesena e Ausl hanno scommesso molto promovendo e organizzando questo tipo di iniziativa e i risultati non si sono fatti davvero attendere.

L’ormai canonico appuntamento è all’ingresso Ovest dell’Ippodromo cittadino (Piazzale Dario Ambrosini), due volte alla settimana, il martedì e il giovedì, alle ore 20.30: qui le persone si suddividono in due gruppi – uno che cammina a passo moderato e uno che procede con andatura più veloce – e iniziano a camminare lungo strade e sentieri, su percorsi predefiniti scelti e tracciati dal Cai Sezione di Cesena cercando di utilizzare marciapiedi, ciclopedonali, zone a traffico limitato, parchi, a volte anche scoprendo angoli poco conosciuti della città.

“Nel mese di ottobre a Cesena si è oltrepassata la quota di 600 partecipanti. Senza dimenticare che sono attivi altri tre gruppi che si riuniscono nella frazione di Macerone, a Cesenatico e Gambettola”, spiegano dall’Azienda Sanitaria cesenatre, “Il segreto del successo è legato all’impegno e all’esperienza dei volontari Soci CAI e alla semplicità dell’attività proposta: la partecipazione è libera, viene richiesto solo di indossare scarpe comode e rispettare le indicazioni degli accompagnatori che sottolineano comunque la necessita di osservare il codice della strada (uso dei marciapiedi, strisce pedonali, sottopassi, ecc), indossare giubbotti o bretelle retro-riflettenti e utilizzare pile per facilitare la visibilità di chi cammina di sera”. A oggi, a Cesena, solamente il 37% dei residenti tra i 18 e i 69 anni pratica sufficienti livelli di attività fisica giornaliera, mentre circa il 21% è totalmente sedentario e il 42% è attivo, ma in maniera insufficiente. Questo tipo di iniziative, dunque, mira a “dare una scossa”, alla vita sedentaria e a riscoprire il piacere di conoscere la propria città e il proprio territorio.

 “Camminare30 minuti a passo veloce per almeno cinque giorni la settimana – sottolinea il dottor Mauro Palazzi, direttore dell'Unità Operativa Epidemiologia e Comunicazione del Dipartimento di Sanità Pubblica dell'Ausl di Cesena – è sufficiente per mantenersi in forma e prevenire alcuni disturbi come il diabete, l’ipertensione e l’obesità. Se si cammina per più tempo, i benefici per la salute aumentano. Camminare contribuisce inoltre a migliorare l’umore e farlo in gruppo aiuta a socializzare e a conoscere nuove persone”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.